Immigrato li picchia in strada perché italiani: “Vi uccido tutti”

Vox
Condividi!

Ennesimo caso di razzismo. Picchiati in strada solo perché italiani.

E’ stato denunciato un uomo Tunisino per aggressione nei confronti di un uomo ed una donna che vivono a Canistro (Aq). “I mal capitati – secondo alcuni testimoni – senza alcun motivo sono stati aggrediti e picchiati in mezzo la strada dal Tunisino residente nella struttura di accoglienza in Canistro “ex Villa Alba”. L’extracomunitario – continuano i testimoni – si è avvicinato al ragazzo, con la scusa di chiedere una sigaretta; nel frattempo gli ha sferrato un pugno scaraventando a terra il malcapitato; la donna, invece è stata picchiata nel mentre cercava di difendere l’uomo a terra sanguinante”.

Vox

Attualmente l’extracomunitario è piantonato dai Carabinieri della Stazione di Civitella Roveto (Aq), presso l’ospedale San Salvatore di l’Aquila in attesa di una visita psichiatrica richiesta dal pronto soccorso di Avezzano. “Ho avuta molta paura, sembra il far west- commenta un residente di Canistro – quest’uomo si è completamente spogliato nudo e inveiva contro tutti gridando: ”Italiani di merda io vi uccido tutti”. In questo paese non si vive più, – continua il residente – oltre ai continui furti, ora dobbiamo avere anche paura di andare in giro per le strade. Una volta eravamo un’isola felice”.

Immigrato li picchia al grido: “Vi uccido tutti”




5 pensieri su “Immigrato li picchia in strada perché italiani: “Vi uccido tutti””

  1. Sostituzione etnica. Di che cosa si tratta? Proviamo a spiegarla in maniera semplice e realistica
    ://youtu.be/mxwzvItI6eE

    Incredibile! Sentite cosa dice il presidente della Tunisia sull’immigrazione
    ://youtu.be/nueHk73hook

    Oswald Spengler “Il Tramonto dell’Occidente”
    ://youtu.be/823w-z7ZEfI

    Manuale pratico della “grande sostituzione”
    ://youtu.be/HDnlZJBZB9w

    L’immigrazione di massa non può fermare il declino demografico in Italia e in Europa. Ecco perché
    ://youtu.be/8OPRubXJi-Q

    La Francia in fiamme e nel caos. Le verità che non si possono più nascondere
    ://youtu.be/aCG7RY8fG-Q

I commenti sono chiusi.