Cremlino avvisa eurocrati: “Ucraina destabilizzerà la UE”

Vox
Condividi!

Mosca, per bocca del portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha fatto sapere che l’improbabile ingresso dell’Ucraina e della Moldavia nella Ue potrà “destabilizzare” l’UE.

Peskov ha parlato in maniera dettagliata dei negoziati per l’ingresso di Ucraina e Moldavia nell’Ue, illustrando la prospettiva di Mosca. “L’Ue ha sempre avuto criteri abbastanza rigidi per aderire all’Unione, è ovvio che al momento nè l’Ucraina nè la Moldavia soddisfano questi criteri”, ha dichiarato l’alto funzionario del Cremlino, definendo “politicizzata” la decisione. “L’Ue sta già attraversando uno dei momenti più difficili della sua storia, sia dal punto di vista dei meccanismi di funzionamento dell’Unione che dal punto di vista economico”, ha concluso, avvertendo che l’adesione di Kiev e Chisinau “potrebbe destabilizzarla”.

Vox

La sola idea di inglobare Ucraina – tra qualche mese l’Ucraina come tale non esisterà più quindi parliamo di aria fritta – e la Moldavia, è una follia.

La parte orientale dei due paesi è filorussa. In Moldavia la Transnistria è di fatto indipendente da decenni e sotto protezione russa.




3 pensieri su “Cremlino avvisa eurocrati: “Ucraina destabilizzerà la UE””

  1. Ricordate sempre che fino a che rincorrerete i sintomi (qualsiasi cosa) senza occuparvi della vera malattia (gli sprepuziati) saremo sempre al solito punto.

I commenti sono chiusi.