Un esercito di stranieri vive qui scroccando

Vox
Condividi!

I clandestini africani inventano storie improbabili per rimanere in Italia, imboccati dalle solite associazioni e da avvocati corrotti. Come nel caso del tunisino perseguitato dai cercatori d’oro, c’è sempre una Iolanda che ci crede.

A coordinarli, nel caso scuola degli eritrei, c’è il prete ex trafficante di droga riparato in Vaticano, poi fondatore del noto centralino degli scafisti.

Vox

Asilo automatico per gli eritrei, poi tornano in vacanza a casa