Marco Vizzardelli: un altro finto ribelle radical chic

Vox
Condividi!

Marco Vizzardelli è il nuovo idolo dei resistenti da salotto, è il giornalista che ha gridato “Viva l’Italia antifascista” prima della Prima alla Scala. Finti ribelli che sanno, mentendo, di rischiare nulla. Vuoi fare il ribelle che rischia davvero una denuncia per psicoreato? Dovevi gridare “Viva l’Italia bianca e cristiana”. Allora sì che saresti già davanti ad un giudice per “incitamento all’odio razziale”.

E’ comodo fare i ‘ribelli’ senza alcun rischio. Come quelli che irrompono nelle chiese o dissacrano i crocifissi: fate lo stesso in una moschea.

Vizzardelli: “Mai vista tanta Digos come quest’anno, alla fine gli agenti mi hanno detto che erano anche molto d’accordo con me”. Beh, non avevamo dubbi.




Un pensiero su “Marco Vizzardelli: un altro finto ribelle radical chic”

  1. Ma perché l’Italia attuale è fascista?🤡

    Questi antifascisti in assenza di Fascismo sono ridicoli quanto pericolosi. Perché godendo di eccessiva esposizione mediatica convincono che le persone che in Italia esista ancora il Fascismo nonostante sia orto e sepolto dal 1945, ovvero dalla caduta della Repubblica Sociale Italiana.

I commenti sono chiusi.