Italia esce da Via della Seta: Meloni obbedisce gli ordini americani

Vox
Condividi!

L’Italia è il primo paese del mondo a uscire dalla “Via della Seta” e lo ha fatto tre giorni fa senza dare troppa pubblicità alla cosa: né il governo italiano né quello cinese hanno fatto comunicati ufficiali o parlato pubblicamente della questione.

Non siamo mai stati sostenitori dell’accordo voluto dai grillini, visto che la Cina è alla radice della globalizzazione economica che ha colpito l’Italia danneggiando il nostro tessuto produttivo, ma il problema è che ne usciamo su ordine americano e non per i nostri interessi.

Vox

Via della Seta, Governo spiana la strada alla Cina: prima ci infettano e poi ci invadono

Forse, in questo caso, gli interessi convergono, ma è evidente che Meloni obbedisce agli ordini di W. Altrimenti i giornalini globalisti non la esalterebbero.




7 pensieri su “Italia esce da Via della Seta: Meloni obbedisce gli ordini americani”

  1. Comunque bisognava uscire, se poi, questo, ci rende più simpatici a Washington, tanto meglio.
    Cerco di vedere le cose ribaltando la prospettiva.

    1. Non per difendere i cinesi.
      Io invece credo che un allontanamento di Washington dall’Europa sarebbe un bene per tutti.
      La distruzione del Nord Stream è uno dei casi più emblematici d’ingerenza da oltreoceano.

      1. Beh, prendiamo la Turchia, non mi risulta sia più potente dell’Italia, per non parlare di potenze nucleari come Francia e Regno Unito, eppure adotta una politica molto più assertiva, manda le truppe vuole, e fa praticamente quel che vuole nel Mediterraneo.
        Non servono i cinesi per ‘allontanarsi’ da Washington, possiamo tranquillamente fare i nostri affari, cercando di mantenere buoni rapporti con la superpotenza, che sono essenziali anche ai fini di dar carburante al pd, ed a potenziali nemici esterni.

        1. Il mantenimento di buoni rapporti cogli S. U. per non dare carburante al pd e a potenziali nemici esterni.

          1. Sono d’accordo sui buoni rapporti con gli S. U., li vorrei più freddi quando questi hanno i Dem al potere.
            Io sono favorevole ad una grande America nazione e repubblicana.

      2. Riguardo alla Cina, non mi piace la posizione fin troppo sbilanciata verso la stessa della c. d. Area del Dissenso.
        Le merci dobbiamo iniziare a produrcele da noi, dando così posti di lavoro e prospettive di vita alla popolazione italiana.
        Per il resto, torno a dire che una volta che la Nato toglierà le tende dall’Italia, la politica nostrana dovrà premere affinché l’arsenale nucleare resti in Italia : vista la ns posizione geografica, ci serviranno come deterrente.

I commenti sono chiusi.