Monfalcone islamica: la prima città italiana con un imam sindaco?

Vox
Condividi!

Una delle città italiane che tra pochi anni non lo saranno più. E tutto questo sotto i nostri occhi. Una guerra che non combattiamo.

Monfalcone ha il 30 per cento di non italiani. La maggioranza islamici. Di questo deve ringraziale la società di fatto pubblica Fincantieri e i suoi subappalti truccati al ribasso.

Questi sono regolari. Arrivano con decreti flussi e ricongiungimenti familiari. Meloni ne ha previsti altri 500mila nei prossimi tre anni, più 200mila l’anno di ricongiungimenti che non abroga. A questo ritmo Monfalcone non sarà più italiana prima della fine del suo mandato.

L’intervento di oggi del sindaco di Monfalcone a Firenze, durante l’incontro tra i sovranisti europei:

Vox

Sarebbe facile evitare la sostituzione: abrogazione ricongiungimenti familiari. Già questo ridurrebbe l’invasione. Tra l’altro invasione di giovani energumeni che minacciano il nostro futuro con le azioni di oggi e con la propria frenesia riproduttiva.

Imam a sindaco italiano: “Siamo qui per sostituirvi”

Altrimenti la profezia dell’imam si avvererà matematicamente e tra una decina d’anni sarà lui il sindaco di Monfalcone.




3 pensieri su “Monfalcone islamica: la prima città italiana con un imam sindaco?”

  1. Fuori tema, nella Svizzera francese dove vive il miliardario Nicolas Puech l’erede della casa di moda Hermes, single e senza figli, sta facendo molto discutere la sua decisione di lasciare la sua immensa eredità da 10 miliardi di dollari al suo giardiniere, *un 50 enne marocchino* , sposato e con 2 figli, la decisione del miliardario non piace però ai precedenti eredi, ovvero una ONG, che annunciano una battaglia legale, di una cosa però in tanti sono certi, cosa avrà mai convinto il miliardario 80 enne a volere che il suo patrimonio alla sua morte vada al suo giardiniere marocchino? Si sa che il miliardario non ha figli ed è tutt’ora single, e pare che nella sua vita non abbia mai avuto interesse per le donne… mmmmm qui la cosa mi puzza un po troppo, allora non è falsa quella storiella che vede tutti i famosi stilisti miliardari avere un certo tipo di orientamento sessuale… sta di fatto che il giardiniere marocchino come possa essere riuscito a farsi apprezzare così tanto dal miliardario 80 enne… essendo il marocchino un padre di famiglia, la vedo difficile che sarebbe stato capace di andare a letto con un’altro uomo, a prescindere dall’età… o forse ha fiutato l’affare e ci è andato, ma personalmente la vedo dura e non riuscirei a farlo per tutto l’oro del mondo, voi come la pensare?

  2. Fa sorridere, sloveni e croati ci hanno provato per secoli, a slavizzare la costa giuliana e friulana, senza riuscirci.
    Arrivano gli arabi, con la loro frenesia riproduttiva, e sono già al 30% in 20 anni di scopate.

I commenti sono chiusi.