Da Lampedusa a Milano rapina passanti: poi si rifugia in centro accoglienza

Vox
Condividi!

L’ennesimo ‘minore non accompagnato’ che Meloni trasferisce da Lampedusa alle nostre città colpisce. In questo caso rapina. Di solito stuprano e spacciano.

Milano, 20enne aggredito e minacciato con un coltello per 5 euro davanti a un centro di accoglienza per minori migranti non accompagnati: arrestato un 16enne egiziano ospite del centro che poi si è rifugiato nella struttura, minacciando una operatrice e pretendendo che la donna gli desse delle pasticche di “Lyrica” (farmaco utilizzato per gli attacchi epilettici che se assunto insieme all’alcol è in grado di causare “euforia”).

E’ minore, la punizione sarà tornare nel centro accoglienza invece che a casa propria, in Egitto.

Questa feccia ci costa 100 euro al giorno a testa.