Islamico espulso: ‘Moriamo tutti per Allah’, ne sbarcano altri 573

Vox
Condividi!

La Polizia ha eseguito un provvedimento di espulsione emesso dal Ministro dell’Interno, per motivi di ordine pubblico, nei confronti di un cittadino egiziano di 24 anni.

VERIFICA LA NOTIZIA

In un’intervista alla trasmissione televisiva “Fuori dal coro”, interpellato in merito al conflitto fra Israele e Hamas, ha affermato: “Moriamo tutti per Allah”.

Il 26 ottobre scorso è stato fermato dagli agenti del commissariato Villa San Giovanni dopo aver scagliato una bottiglia di vetro contro una pattuglia.

Giunto in Questura, ha mostrato alcune immagini contenute nel suo cellulare, dove era ritratto con una pistola in mano. In un video, dopo aver versato del liquido infiammabile su un graffito raffigurante la bandiera dello Stato di Israele disegnato per strada, è stato ripreso mentre gli dava fuoco. Alle spalle ha precedenti per droga, rissa, lesioni, oltraggio a pubblico ufficiale, danneggiamento, furto, guida senza patente e ricettazione. Per l’immigrato, oltre al rimpatrio in Egitto, è stato emesso un divieto di reingresso in Italia per i prossimi 15 anni.

Vox

Nel frattempo:

MAXI SBARCO DI 573 ISLAMICI A LAMPEDUSA – VIDEO