Poliziotti indagati per avere schiaffeggiato spacciatore clandestino

Vox
Condividi!

Chi fa la spia non è figlio di Maria. Ricordiamo che nei centri rimpatrio vanno a finire solo i peggiori delinquenti.

Otto agenti dell’immigrazione della questura sono indagati. Sette per violenza privata, aggravata dell’abuso di poteri e dalla violazione dei doveri inerenti a una pubblica funzione. Un ottavo agente, una donna, è indagata invece per aver assistito alla scena e non aver denunciato l’episodio al quale avrebbe assistito. Un atto dovuto per permettere gli accertamenti su quanto accaduto lo scorso 5 ottobre scorso in via Montebello, e immortalato da una telecamera di un corridoio dell’ufficio Immigrazione della questura milanese.

Vox

Immigrato nordafricano violenta magistrato in metro

Nel video si vedono alcuni agenti che hanno una discussione animata con un uomo, poi identificato in un tunisino di 20 anni. Un poliziotto poi lo costringe a sedersi e lo colpisce con uno schiaffo. La scena poi si sposta e, secondo la procura, proseguirebbe al di fuori del raggio delle telecamere, dove il tunisino verrebbe «colpito con calci e pugni all’addome e al torace», così come riportato da Il Giorno che ne ha dato notizia.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’indagine nasce da una segnalazione interna alla questura. Il tunisino, irregolare e destinato a un centro per l’espulsione, non ha sporto formale denuncia. La sua testimonianza è stata comunque acquisita con la formula dell’incidente probatorio.