Giulia Cecchettin, niente tracce di sangue nell’auto di Turetta

Vox
Condividi!

Secondo la polizia tedesca non ci sarebbero tracce di sangue nell’auto di Turetta, neanche nel bagagliaio dove avrebbe trasportato il cadavere della povera Giulia Cecchettin.

Vox

La polizia tedesca ha fatto una ricognizione superficiale del veicolo. «Non risulta incidentato e non risultano segni evidenti di sostanza ematica», hanno scritto nel loro rapporto. Essendo corpo di reato è «congelata», in attesa che i carabinieri, coordinati dalla Procura di Venezia, vadano a prenderla per poi sottoporla alle analisi scientifiche del Ris di Parma. Nella Punto sono stati trovati un marsupio con guanti e coltello, una borsa con i vestiti usati, le scarpe apparentemente macchiate di sangue e il telefonino di Turetta. Gli agenti di Halle non hanno segnalato altro. Non c’è dunque il nastro adesivo che è stato rinvenuto sul luogo dell’aggressione, né altri sacchi neri oltre a quelli usati da Filippo per coprire il corpo di Giulia dopo averla adagiata nell’anfratto roccioso vicino a Piancavallo.

E’ stato evidentemente molto bravo nell’isolare il cadavere sanguinante dal resto dell’auto utilizzando i sacchi neri.