Giuglia Cecchettin, Schlein vuole l’educazione gender nelle scuole

Vox
Condividi!

La multinazionale Schlein vuole utilizzare la morte della povera Giulia Cecchettin per approvare una legge che imponga l’educazione gender nelle scuole. Bizzarro.

Non si comprende quale sia la consequenzialità.

La cosa scandalosa è che questi prog utilizzano drammi individuali, se proprio vogliamo favoriti dal degrado sociale, per portare avanti temi che amplifichino questo degrado in modo ulteriore.

Quando invece gli immigrati ammazzano e stuprano, ogni giorno, la controparte non ne approfitta per fare leggi appropriate contro l’invasione.

In pratica, un tema che nulla c’entra viene utilizzato da una parte mentre uno che c’entra totalmente non viene utilizzato dall’altra.

Una parte è abituata ad agire da minoranza che è culturalmente egemone e l’altra che è, invece, maggioranza, è troppo silenziosa e culturalmente succube.

Giulia Cecchettin: nel frattempo i migranti ne hanno uccise 19




3 pensieri su “Giuglia Cecchettin, Schlein vuole l’educazione gender nelle scuole”

  1. Se c’era ancora il patriarcato una così sarebbe già finita fuori dall’italia.. non serve il gender c’è già troppo “frocismo” in giro

  2. Da una malata di mente non mi farei consigliare neppure se devo scoraggiare con il nonno a destra o con il nonno a sinistra (memorabile filmettino della serie di Pierino con Alvaro vitali)
    DIO non accoglie tutti, per chi e’ contro di LUI ha fabbricato l inferno e l’inferno per molti santi è pieno di atei e di rikkioni
    Fatevene capace solo bergoglione può benedirvi, le sue benedizioni sono come lui: false
    Andate al Cassero di Bologna a cantarvi le vostre messe… si in cuLTO (si capisce si capisce )

I commenti sono chiusi.