Porto Empedocle come Lampedusa: da lì partono i bus verso le vostre città – VIDEO

Vox
Condividi!

Doveva fare il blocco navale e impedire la sostituzione etnica: ha il record di sbarchi e di ingressi ‘regolari’. Non abroga i ricongiungimenti familiari, che portano ogni anno più di duecentomila giovani invasori, a maggioranza islamica. E pubblica decreti flussi per aumentare la presenza di afroislamici, invece di riportare in Italia gli italiani.

Porto Empedocle è il primo punto di approdo dei clandestini che Meloni trasferisce da Lampedusa. Da lì, poi, vengono sparpagliati in tutte le città italiane. Dove possono spacciare e delinquere liberamente. Al di là delle idiozie che dice il sindaco accoglione, Meloni vuole ridurre così tutta Italia. Insiste, infatti, con la bizzarra idea della UE. I suoi funzionari si preparano ad altre ondate di sbarchi.

Vox

Guardate queste facce. Presto saranno nelle vostre città. Sotto le vostre case. Meloni è andata a Lampedusa con l’altra sgallettata a dire le solite inutilità. Gli sbarchi continuano. E continuano i trasferimenti nel resto d’Italia.




4 pensieri su “Porto Empedocle come Lampedusa: da lì partono i bus verso le vostre città – VIDEO”

  1. Questa è la tanto ricercata ‘femminilizzazione’ del potere.
    Se sei femmina, i maschi ti approcciano e se sono poco ‘civili’, ti sodomizzano con o senza il tuo consenso.
    Se siamo deboli è perché la nostra società è marcia, e infarcita di donne femministe, gay, trans, ed esalta tutto ciò che è debole e condanna tutto ciò che è forte e onorato.

    1. Sono d’accordo.
      Le sciroccate pare cerchino compromessi col male.
      Per situazioni simili ci vogliono al comando uomini duri come il generale Dorliguzzo.

        1. Potrebbe essere stato storpiato da un altro cognome, non so se esista Dorlinguzzo.
          Oppure potrebbe essere derivato da una crasi, magari dal suffisso Guzzo.
          Però dall’accento mi pare del centro Italia.

I commenti sono chiusi.