Africani assaltano poliziotti, migliaia in fuga da Porto Empedocle: stanno arrivando nelle vostre città – VIDEO

Vox
Condividi!

Poliziotti picchiati e clandestini in fuga da Porto Empedocle. La soluzione di Meloni: caricarli su bus e portarli nelle altre città italiane invece che in Africa. E’ criminale.

Ancora sbarchi a Lampedusa.

Sono 1.104 i clandestini presenti all’hotspot di Lampedusa. La situazione, dopo i momenti difficili dei giorni scorsi con la presenza di oltre 7.000 scrocconi, sembra tornata alla normalità meloniana di 1.000 sbarchi al giorno.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nel porto di Catania è ormeggiata nella banchina 25 la nave ‘Paolo Veronesi’ con a bordo 600 invasori che sono stati trasferiti da Lampedusa. Sul posto è stato attivato il sistema di accoglienza. Prima di essere condotti nel centro di accoglienza allestito nell’ex hub vaccinale di San Giuseppe La Rena, messo a disposizione dal Comune di Catania, le persone a bordo del traghetto della Siremar dovranno essere fotosegnalati.

Vox

Con Lampedusa al collasso, a Porto Empedocle è scoppiato il caos. Nella località agrigentina la situazione è fuori controllo: dalla giornata di ieri, oltre mille migranti sono stipati in un centro d’accoglienza sul molo, dal quale si stanno verificando continui tentativi di fuga. Riusciti.

Centinaia hanno già lasciato la struttura. Nei tentativi di rivolta un agente di polizia è rimasto ferito. E la preoccupazione ora cresce a motivo dei trasferimenti a singhiozzo, provocati dalla mancata disponibilità delle autolinee private a mettersi in viaggio verso il nord Italia.

Trecento dei 1200 clandestini ospitati a Porto Empedocle verranno trasferiti entro oggi con i pullman verso le città del nord.

Dopo l’incidente stradale di venerdì scorso, quando sull’A1 – all’altezza dello svincolo di Guidonia Montecelio e l’allacciamento diramazione Roma Nord – erano morti due autisti di bus di linea che trasportavano migranti in direzione Piemonte, le ditte di autolinee non avevano più dato piena disponibilità a effettuare quei viaggi. Così, il centro d’accoglienza del Comune agrigentino si è ritrovato con un numero di ospiti ingestibile e con una situazione aggravata dai continui tentativi di fuga.

La soluzione di Meloni? Sparpagliarli in tutta Italia invece di rimandarli in Africa. Il suo è un piano criminale.

“Nelle ultime ore la situazione a Porto Empedocle è diventata esplosiva. Questa notte i migranti, in larga parte non ancora identificati, hanno tentato di scappare scavalcando le recinzioni e, così facendo, hanno schiacciato il cordone di poliziotti che tentava di impedirne la fuga. Un agente di polizia, infatti, è rimasto ferito riportando diverse lesioni e una lussazione alla spalla”, ha raccontato Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di polizia Coisp. Come spiegato, le problematiche riscontrate a Porto Empedocle sono parte di un effetto domino innescatosi dopo gli sbarchi record degli ultimi giorni a Lampedusa. La prefettura di Agrigento, secondo quanto si apprende, non ha previsto alcun trasferimento dall’isola siciliana per la mattinata odierna.

Così l’hotspot di Lampedusa dove, stamattina, si contano circa 1.300 ospiti, è tornato a essere affollatissimo. I programmati trasferimenti di ieri sera, per svuotare la struttura, sono infatti saltati proprio perché l’area di transito di Porto Empedocle è ormai stracolma. Per alleggerire il carico su quest’ultima struttura, il traghetto “Paolo Veronese” con quale sono stati trasferiti 600 migranti da Lampedusa a Catania, concluse le operazioni di sbarco farà rotta proprio verso Porto Empedocle per ridurre il numero di persone presenti nella tensostruttura sul molo.

I tentativi di scappare dal centro d’accoglienza e la fuga di almeno un centinaio di migranti apre ora un altro fronte caldo nella località siciliana: quello della sicurezza per i cittadini. “È chiaro che Porto Empedocle è lo specchio di Lampedusa, e domani ci attiveremo per chiamare il Governo nazionale. Si svuota Lampedusa e si riempie Porto Empedocle in un’area con poco spazio, anche qui il loro passaggio deve essere immediato”, ha dichiarato il sindaco della località siciliana, Calogero Martello.




Un pensiero su “Africani assaltano poliziotti, migliaia in fuga da Porto Empedocle: stanno arrivando nelle vostre città – VIDEO”

  1. ” Si svuota Lampedusa e si riempie Porto Empedocle in un’area con poco spazio, anche qui il loro passaggio deve essere immediato”
    Se il cane mi fa una cagata per esempio in cucina prendo scopa e paletta,la metto nel sacchetto e la ripongo nel secchio della spazzatura.Di certo non la pesto e la vado a spargere per tutti i locali della casa.Ma la porterei in quella di Caronte che tanto lui e’ abituato a vivere nella merda.Questo e’ quanto sta facendo la nostra bene amata leader.Naturalmente il tutto accompagnato da spargimenti e produzioni di fumo dalle due mentecatte.

I commenti sono chiusi.