Sbarcano e svaligiano le case: nordafricani armati massacrano famiglia – VIDEO

Vox
Condividi!

Terrore in una villa di Cartura, Padova. Quattro immigrati, riconosciuti dalle vittime in sede di denuncia come nordafricani, hanno fatto irruzione nell’immobile di Roberto Martello armati di cacciaviti.

Vox

Si sono trovati di fronte il padrone di casa 67 anni, la moglie e il figlio di 40 anni. Ne è nata una furibonda colluttazione al termine della quale padre e figlio sono rimasti feriti (il figlio è stato colpito anche con una pentola in testa). Miracolosamente illesa, seppur strattonata, la moglie. I banditi, vestiti di nero e con passamontagna, dopo aver reso inoffensivi gli occupanti, hanno messo a soqquadro gli ambienti alla ricerca della cassaforte. Non appena l’hanno trovata sono riusciti a tagliarla con un flessibile e ad asportarne il contenuto stimato in tremila euro in contanti.

Non paghi del bottino arraffato, prima di dileguarsi hanno preso da un cassetto le chiavi di una Lancia Y della famiglia e hanno asportato anche l’utilitaria. Padre e figlio hanno subito dopo l’allarme, sono stati trasportati in ospedale a Schiavonia, le loro condizioni sono rassicuranti: l’uomo in tarda mattina era già tornato a casa, mentre il figlio è ricoverato.




4 pensieri su “Sbarcano e svaligiano le case: nordafricani armati massacrano famiglia – VIDEO”

  1. Più che nordafricani del nord africa secondo me sono nordafricani dell’est europa. I colpi in villa sono sempre opera loro.

    1. In italia abbiamo un popolino totalmente privo di coesione, di conseguenza, il vero problema è lo stronzo che potrebbe sentire, vedere, e denunciare.

      1. Più che uniti, unti o untuosi.
        In casi meno gravi, è già su vari treni che una rissorsa beccata senza biglietto venisse difesa dagli altri passeggeri italiani che si sono pure offerti di pagargli il biglietto.
        Peccato che quando la stessa cosa capita ad un italiano, sono sicuro che gli stessi passeggeri non faticherebbero a nascondere sorrisetti di soddisfazione ed un innato senso giusizialista.

I commenti sono chiusi.