Genova, minori escono dai centri accoglienza per stuprare e rapinare

Vox
Condividi!

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato diversi minori e ne ha denunciato uno a piede libero per il reato di rapina.

VERIFICA LA NOTIZIA

Da mesi il centro storico genovese è teatro di una particolare escalation di violenze tra rapine e stupri.

Ragazzino frustato dai minori non accompagnati sbarcati a Genova dalla Meloni

Il personale del Commissariato Prè ha scoperto un gruppo di giovan stranieri che utilizzavano come base di appoggio i centri di accoglienza ove erano stati collocati, operando spesso anche in piena autonomia gli uni rispetto agli altri nel portare a compimento scippi e rapine.

Minori sbarcati da ONG a Genova: “Escono dagli hotel per rapinare e stuprare”

Vox

Questi sono i famigerati ‘minori non accompagnati’ che Meloni da Lampedusa invia in tutta Italia: loro stuprano, spacciano e rapinano. A volte uccidono.

Nella prima metà del mese di giugno, secondo quanto accertato durante le indagini, la baby gang ha compiuto sei rapine, alcune avvenute con l’utilizzo di un coltello, mentre le altre con aggressioni fisiche, calci e pugni. Le vittime venivano circondate dal gruppo e rapinate delle collane d’oro, dei telefoni cellulari e del denaro e tutto questo avveniva non solo di notte ma anche di giorno nonostante la presenza di molti cittadini e turisti nel centro storico.

Minori stranieri stuprano e rapinano a Genova: Stato vuole processare 15 italiani che hanno assaltato il centro accoglienza

Nel corso delle indagini è emerso come gli autori si muovessero nei dedali dei caruggi facendo molta attenzione a non essere inquadrati dalle telecamere, sfruttando a proprio favore la particolare conformazione labirintica e chiusa di alcuni vicoli. La polizia, grazie a un minuzioso lavoro sulle telecamere disponibili e alle testimonianze di numerose vittime, sono comunque riusciti a individuare i ragazzini. La Procura presso il Tribunale dei minori ha disposto che i minori siano trasferiti nelle carceri minorili.