Genova, presa a sassate ai giardini da un senzatetto: altra donna in fin di vita

Vox
Condividi!

Dopo Rovereto un altro caso di ‘follia’.

Si è avvicinato alla vittima nei giardini 10 Maggio di Struppa, in Valbisagno. E senza apparente motivo l’ha aggredita, colpendola più volte con un sasso, sino a quando le urla di altre persone non lo hanno messo in fuga.

VERIFICA LA NOTIZIA

È accaduto nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 21 agosto. Sono intervenuti gli agenti delle volanti della questura e del commissariato San Fruttuoso: l’aggressore è stato rintracciato e fermato.

La donna di 61 anni è in fin di vita dopo essere stata aggredita a sassate dallo sconosciuto mentre si trovava vicino ai giardini 10 Maggio, nel quartiere Struppa di Genova. Gli agenti delle volanti hanno arrestato l’aggressore, un uomo di 34 anni senza fissa dimora. La vittima è al momento in coma all’ospedale Galliera dove i medici stanno valutando anche un eventuale trasferimento all’ospedale San Martino.

Vox

L’aggressione è avvenuta all’ora di pranzo. La donna stava camminando quando è stata colpita alla testa con un sasso di circa 20 centimetri. L’uomo ha impugnato la pietra e si è accanito sulla vittima, colpendola più volte.

Un passante ha messo in fuga l’aggressore mentre una giovane che ha assistito dal balcone di casa alla scena ha chiamato i soccorsi. Gli agenti hanno rintracciato l’uomo in via Molassana e lo hanno arrestato.

La 61enne è stata invece trasferita in ospedale, prima in codice giallo, ma una volta arrivata al pronto soccorso le sue condizioni sono apparse molto più gravi. L’uomo è in questura e sarà il magistrato di turno a decidere, in base all’esito degli esami medici, se contestare le lesioni gravissime o il tentato omicidio.




Un pensiero su “Genova, presa a sassate ai giardini da un senzatetto: altra donna in fin di vita”

  1. Chissà se anche questo aveva un “fisico spettacolare”…
    Si metta il cuore in pace, il pm, la maggior parte di costoro, col fisico ‘spettacolare’, li atterri con relativa facilità.

I commenti sono chiusi.