Sindaci PD: “Servono altri 800 milioni per mantenere immigrati in hotel”

Vox
Condividi!

Caccia a poltrone-letto, tende e container per ospitare i clandestini. I sindaci del Pd battono cassa: “Subito 7-800 milioni o la situazione diventerà esplosiva”.

Quindi non sono risorse, ma parassiti?

Meloni è a caccia di case, hotel e appartamenti nei condomini per ospitare le migliaia di clandestini che sbarca ogni giorno sulle nostre coste ‘grazie’ al suo blocco navale immaginario.

Il suo piano, oltre ad aprire nuovi centri di accoglienza, è cercare di svuotare parte di quelli già pieni cacciando i ‘profughi’ che vivono lì da anni a scrocco. Alcuni di questi lavorano a basso costo al posto di italiani perché vivono gratuitamente in hotel a spese dei contribuenti.

Vox

Al Pd non va bene neanche questo: per loro gli immigrati devono vivere per sempre a spese dei contribuenti italiani.

“Sono preoccupatissimo. Io piuttosto che piantare tende mi incateno. Ci vogliono far fare accoglienza in modo indecoroso”. Marcello Pierucci è il sindaco (Pd) di Camaiore e la rassicurazione appena ricevuta dal prefetto che le cinque famiglie di scrocconi richiedenti asilo ospiti del Cas al momento non verranno cacciate a seguito della circolare del Viminale sul turnover nei centri di accoglienza non lo soddisfa.

In una situazione normale i centri di accoglienza sarebbero stati svuotati a partire dal giorno dopo l’ingresso a Palazzo Chigi della Meloni. Come fece Salvini appena entrato al Viminale.

Invece è accaduto il contrario: