Rovereto, nigeriano non espulso perché stava per diventare italiano

Vox
Condividi!

Perché per quello che non possiamo non considerare uno Stato di m., ben rappresentato da Mattarella e Meloni, non vi è differenza tra un vero italiano e una che lo è diventata sulla carta. Una volta che ha il foglietto anche i parenti sono ‘potenziali italiani’.

Il massacro di Rovereto è chiaramente figlio dell’immigrazione regolare. E’ il frutto avvelenato ma inevitabile di ricongiungimenti familiari e del non ritorno allo ius sanguinis integrale.

Vox

La Wanna Marchi della politica sta definitivamente rovinando l’Italia. Non abroga i ricongiungimenti familiari, non ritorno allo ius sanguinis integrale e importa centinaia di migliaia di immigrati l’anno con barconi e decreti flussi.