Monfalcone, la sinistra: “Chi non è d’accordo con l’islamizzazione dell’Italia cambi Paese”

Vox
Condividi!

Su questa notizia:

Monfalcone, spiaggia invasa da musulmane in burkini

Vox

La sinistra fa il suo folle mestiere. E’ la destra che non fa il suo.

Le opposizioni sono insorte contro il comunicato del primo cittadino di Monfalcone, pubblicando una nota in cui replicano in modo polemico alle sue esternazioni.”Monfalcone torna alla ribalta della cronaca nazionale per l’ennesima dichiarazione razzista della sindaca leghista Anna Maria Cisint, che vuole imporre ai bagnanti musulmani di utilizzare il costume per non meglio precisati motivi di decoro e igiene”, si legge nel documento firmato dal consigliere regionale di Alleanza Verdi e Sinistra Serena Pellegrino e condiviso da tutti i colleghi dell’opposizione. “Se Cisint ci tiene all’igiene delle acque di Marina Julia si preoccupi degli sversamenti di carburante in mare, come successo ad agosto 2022 con relativo divieto di balneazione”, prosegue la nota.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Alla sindaca non interessa nulla dei diritti dei lavoratori, italiani e stranieri, nei cantieri Fincantieri e nei relativi subappalti”, affonda ancora il consigliere regionale, “preferisce fare battaglie ideologiche degne di Stati teocratici come Isis. In Italia, Paese democratico, si può fare il bagno come si vuole. Se non le va bene, cambi Paese”.




3 pensieri su “Monfalcone, la sinistra: “Chi non è d’accordo con l’islamizzazione dell’Italia cambi Paese””

  1. “La sinistra fa il suo folle mestiere. E’ la destra che non fa il suo.”

    Devono essere spazzato via entrambi.
    Povero quel paese che lascia al cittadino la capziosa scelta elettorale tra anti-patriottismo e pseudo-patriottismo.

I commenti sono chiusi.