Africani violentano ragazzina in piscina: no arresto, tornano in centro accoglienza perché minori

Vox
Condividi!

La segregazione razziale in America, che ancora oggi esiste extra legem, e l’apartheid, avevano motivazioni reali.

Come queste bestie ce ne sono altre ventimila in hotel e centri di accoglienza. E la Meloni ne importa altre centinaia ogni giorno. Solo i patrioti possono sgomberare i centri di accoglienza, tutti sappiamo come.

Vox

‘Centrafricani’ è il nuovo termine che sta per NEGRI, ovvero subsahariani.

Tre ragazzi centroafricani di età comprese fra 16 e 17 anni sono stati fermati poi denunciati a piede libero dai carabinieri della stazione di Orbassano all’acquapark Blu Paradise di via Gozzano con l’accusa di violenza sessuale di gruppo in quanto avrebbero accerchiato e palpeggiato una coetanea italiana che si trovava in una piscina. I fatti sono avvenuti nel pomeriggio di sabato 17 giugno 2023.

Africani ospiti centro accoglienza violentano ragazzina in piscina

A dare l’allarme, rendendosi conto di quanto stava succedendo, sono stati i bagnini del complesso natatorio che hanno tirato la ragazza fuori dall’acqua e l’hanno accompagnata dai genitori, dopodiché hanno chiamato le forze dell’ordine. Numerosi testimoni hanno confermato la versione della giovane. I tre giovani denunciati vivono in una comunità di accoglienza di Torino, al cui personale sono stati riaffidati. La procura dei minori si occuperà della vicenda.

Come questi ce ne sono altri ventimila di minori in hotel e centri di accoglienza che si aggiungo ai 120mila adulti.. E la Meloni ne importa altre centinaia ogni giorno. Solo i patrioti possono sgomberare i centri di accoglienza, tutti sappiamo come.




6 pensieri su “Africani violentano ragazzina in piscina: no arresto, tornano in centro accoglienza perché minori”

  1. Bastava non farli entrare, ma il Piemonte è la patria dei coglioni, gente operaia dal inesistente QI che hanno votato al PCI per secoli ed adesso il m5merde…..
    Bravi ai negri, così si fa, ste troie di sinistra non è giusto che la facciano assaggiare solo ai ricchi uomini bianchi di destra, anche i negri vogliono figa bianKA

  2. Anno scorso è stato l’ultimo anno che ho frequentato la piscina cittadina. Basta cosi, stop. Necri di merda urlatori, esibizionisti, marocchini cafoni che ragliano, latini di merda rissosi, i poveri bagnini e bagnine impegnati a sedare sti immigrati di merda ogni 5 minuti, a ripetere le stesse cose a ste bestie ignoranti… No dai, vaffanculo, ne faccio a meno. Pure le piscine hanno rovinato sta accozzaglia di merdoni

    1. Immagino che bella brodaglia schifosa diventa l’acqua.
      Quelli che hai nominato tendenzialmente sfruttano la piscina per farsi un bidet.

      1. Esatto. Ma sporcizia a parte sono tutti pezzi di merda invasivi, non sanno cos’è la discrezione e la riservatezza, si buttano in acqua con capriole da saltimbanchi pensando di fare colpo sulle troiette a bordo vasca come si faceva da noi 40 anni fa, ma noi almeno eravamo garbati, questi sono scimmioni urlatori, i magrebini anche peggio, poi ci sono i deficienti dell’est europa, mamma mia, neanche i peggiori cafoni napoletani sono a quel livello di ignoranza, tutti sbronzi e panzoni, e si atteggiano pure, con le loro scrofe in perizoma su culi tipo sacchi di patate… E poi ci sono le ippopotame negre, che non si tuffano ma è meglio cosi, poi le beduine straccivendole piene di lenzuola… Ma vaffanculo, mai più!!!! Pazienza!! Non sembra neanche di stare in italia!

        1. Lo capisco.
          Quello che fa incazzare è che con tutti i difetti che l’abbiamo,avevamo sviluppato un alto livello di civiltà,forse un po’ meno rispetto all’Europa del nord.
          Ma tale però da far desistere il più cafone,fastidioso o deficiente tra gli individui; spesso bastava solo qualche occhiataccia per rimetterli in riga.

          Con gli ultimi arrivati rischi di beccarti qualche coltellata solo a guardarli male.

          Per il resto,possono far colpo solo su qualche troietta deficiente con la quale rischiano solo di generare nuovi deficienti.

I commenti sono chiusi.