STUPRANO NONNE E BAMBINE MA PONTE NAVALE MELONI TRASFERISCE 1.600 CLANDESTINI IN ITALIA

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
In pochi giorni hanno violentato tre vecchine e diverse bambine:

Africani fuori controllo, stuprano tre vecchine in tre giorni: ora vogliono le vostre nonne

Migrante a caccia di bambine da violentare a Quarrata: se ne prende 4 per strada

Le maggiorenni ormai fanno più notizia. Nonostante questa escalation. La bugiarda bionda passa il proprio tempo ad incontrare nani politici e attori, deve essere una sorta di reunion. Tutto, pur di non parlare del suo blocco navale immaginario:

MA GLI SBARCHI NON SI FERMANO. E L’UNICA COSA CHE SA FARE LA BUGIARDA DEL ‘BLOCCO NAVALE SUBITO’ E’ TRAGHETTARLI NEL RESTO D’ITALIA.

Vox

LA CRONACA DEL GIORNALE LOCALE PER OGGI:

Ore 14:18. La nave Dattilo ha attraccato al porto di Cala Pisana a Lampedusa e alle ore 15 comincerà ad imbarcare 600 dei migranti ospiti nell’hotspot di contrada Imbriacola. Ad operazioni concluse farà rotta verso Reggio Calabria.

Sul traghetto di linea della mattina, che sta viaggiando verso Porto Empedocle, sono stati fatti salire 232 migranti. A disporre i trasferimenti è stata la Prefettura di Agrigento, d’intesa con il Viminale.

Al momento, dopo l’ingresso degli ultimi 34 sbarcati, nella struttura di primissima accoglienza ci sono complessivamente 1.161 persone a fronte di poco meno di 400 posti disponibili.

Ore 14:03. Altri 34 migranti, originari di Costa d’Avorio, Guinea, Mali, Camerun, Liberia e Congo, sono sbarcati al molo Favarolo di Lampedusa dopo che il barchino di 7 metri sul quale viaggiavano è stato agganciato a poche miglia dalla costa dalla motovedetta Pv7 Paolini della Guardia di finanza. Salgono a 6, con un totale di 252 persone, gli approdi dalla mezzanotte. Il gruppo, fra cui 6 donne, ha riferito d’essere salpato da Sfax, in Tunisia, nella serata di domenica e d’aver pagato 2.500 dinari tunisini a testa. Anche loro sono stati portati all’hotspot di contrada Imbriacola.

Non si arresta la nuova ondata di sbarchi a Lampedusa. Gli ultimi ad approdare sull’isola sono stati 218 migranti dopo che i 5 barchini sui quali viaggiavano sono stati soccorsi in area Sar dalle motovedette della Capitaneria di porto. Ieri c’erano stati ben 17 approdi con un totale di 870 persone.

Sui barchini, tutti salpati da Sfax e Mahdia in Tunisia e agganciati durante la notte, c’erano rispettivamente 39 (5 donne), 43, 37 (3 donne e 4 minori), 57 e 42 (15 donne e 1 minore) originari di Guinea, Libera, Mali, Sudan, Togo, Burkina Faso e Senegal.

Tutti, dopo un primo triage sanitario al molo Favarolo, sono stati portati all’hotspot di contrada Imbriacola dove attualmente gli ospiti sono 1.359. Dalla struttura di primissima accoglienza, ieri, con i traghetti di linea per Porto Empedocle, erano state trasferite 430 persone. Per oggi, mentre la Prefettura di Agrigento attende conferma dell’arrivo a Lampedusa della nave Diciotti che dovrebbe imbarcare 600 migranti, è stato già disposto il trasferimento, in mattinata, di 232 persone con il traghetto Galaxy che in serata arriverà a Porto Empedocle.




Un pensiero su “STUPRANO NONNE E BAMBINE MA PONTE NAVALE MELONI TRASFERISCE 1.600 CLANDESTINI IN ITALIA”

  1. Truculento culto dell’italicida apolidia all’ennesima potenza.

    Gli africani devono poter migrare senza limiti, quindi il concetto di Stato è chiaramente superato!
    ://youtu.be/bHKiYg6jNWs

    ”Secondo questo rappresentante di una organizzazione non governativa, gli africani devono poter migrare senza limiti, quindi il concetto di Stato è praticamente superato… dovremmo essere, in parole povere, invasi 🤦🏻‍♂
    Se Dio avesse voluto fare diversamente non avrebbe dato a ciascuno una propria nazione, l’Africa è ricca di risorse in mano a pochi… portare bimbi piccoli in alto mare è un abominio.”’

    Di Enzina Pasquali

    Gl’italicidi orchi invasori sono orridi mostri di crudeltà, di egoismo, di edonismo all’ennesima potenza.

I commenti sono chiusi.