Casal Palocco, Gassman vuole utilizzare i TheBorderline per censurare la rete

Vox
Condividi!

Vogliono usare la tragedia di Casal Palocco per censurare ulteriormente la rete:

Vox

E’ molto più semplice: la stupidità non deve essere premiata. Ma se per non premiare la stupidità censuro la libertà di tutti gli altri, è molto peggio. E siccome l’obiettivo non è fermare la stupidità, ma censurare, allora no. Il risultato sarebbe che i dementi in questione continuerebbero a pubblicare stupidaggini, mentre verrebbero poi censurate le idee che non piacciono al sistema.

I social sono diventati il parco giochi dei dementi. I video ‘virali’ sono sempre più demenziali. Scimmiottano la giù demenziale televisione, della quale sono un’escrescenza. Sono tutti figli di Maria, non la Madonna.

Come se il problema fosse l’ennesima legge di censura e non la stupidità dilagante:

https://twitter.com/NeuroneTi/status/1669937327886553088 https://twitter.com/EugenioCardi/status/1669964712744820741 https://twitter.com/NathanDelMare/status/1669986451029733376 https://twitter.com/largociospe/status/1670023754431299586 https://twitter.com/DivinumV/status/1669965365365862403 https://twitter.com/laltrodiego/status/1670067227486191619 https://twitter.com/NathanDelMare/status/1670019518846967808 https://twitter.com/AndreaPecchia1/status/1669763728487723010 https://twitter.com/emma_sticazzi/status/1669648667035287554




5 pensieri su “Casal Palocco, Gassman vuole utilizzare i TheBorderline per censurare la rete”

  1. “I social sono diventati il parco giochi dei dementi. I video ‘virali’ sono sempre più demenziali. Scimmiottano la giù demenziale televisione, della quale sono un’escrescenza. ”

    video in tecnologia e social sono stati un’accoppiata micidiale.
    Sarebbe un progresso tornare alle super8,almeno ogni filmato,girato nella parsimonia della pellicola,faceva il paio con un film cinematografico.

    Oggi la maggior parte delle persone usa gli obiettivi dei propri smartphone per riprendere cazzate(e postale sui social).
    La riservatezza è diventata un lusso per poche menti.

    1. È “gente” fragile, debole, vive solo in funzione dell’approvazione degli altri. Sono peggio degli zombies. Quando li vedo per strada, immobili e ipnotizzati su quei loro telefoni a guardare chissà quali scemenze inutili, penso solo che i morti viventi siano ben più svegli e reattivi di sta massa di idioti microcefali.

      Ps Mai avuto Fessbuk, dio me ne scampi. Mai avuto instagram. Ho provato Twatter, al terzo ammonimento bloccato a vita dopo appena 7 giorni. Va bene così. Non sono un lombrico da social. L’unico social che uso ogni tanto è questo, se si può chiamare social, che tutto è tranne un social (per fortuna).

I commenti sono chiusi.