AFRICANO IRROMPE IN CASA PER STUPRARE ANZIANA, MASSACRA MARITO CHE LA DIFENDE

Vox
Condividi!

Quanti stupri abbiamo evitato grazie a quelli che non sono arrivati?

Noi siamo per l’abbattimento. Questi non sono esseri pensanti. E sono peggio delle bestie, perché le bestie non sono consapevoli, loro hanno una minima consapevolezza che li rende ancora più pericolosi. Abbattimento, preventivo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Si è introdotto in una villetta ed ha tentato di violentare un’anziana dopo averla aggredita e quando in casa è tornato il marito della donna, ha aggredito anche lui, continuando nei suoi propositi.

Infine, si è scagliato anche contro i poliziotti intervenuti dopo una telefonata al 113.

Un 23enne SENEGALESE, la cui etnia nascosta dall’ANSA possiamo ricavare solo grazie ai giornalisti locali, è stato arrestato per violenza sessuale, lesioni personali, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Il fatto è accaduto a Corigliano Rossano nella serata di ieri.

Una ragazza che vive in un’altra regione ha telefonato al 113, segnalando di avere chiamato il padre che però non riusciva a parlare, mentre in sottofondo si sentivano delle grida.

L’operatore della centrale, dopo avere individuato l’abitazione su indicazione della donna, ha inviato una volante del commissariato di Corigliano Rossano. Gli agenti arrivati davanti alla villetta appena fuori dal centro abitato hanno trovato all’esterno il padre della donna che aveva telefonato che, in evidente stato di choc e con visibili tracce di sangue sul corpo, ha detto che nella sua abitazione c’era un giovane che stava picchiando la moglie nel tentativo di violentarla.

Una volta entrati, i poliziotti hanno trovato il SENEGALESE, nudo, che cercava di entrare nella stanza in cui si era rinchiusa la vittima. Alla vista degli agenti l’AFRICANO ha cercato di fuggire ma è stato bloccato.

La donna ha poi raccontato di avere subito violenze dal giovane che, pochi minuti prima, aveva bussato alla sua porta.

Pensando fosse il marito, uscito poco prima, la donna ha aperto ma, appena varcata la soglia, l’AFRICANO si è spogliato pretendendo un rapporto sessuale. Al suo ovvio rifiuto ha colpito più volte la donna provocandole vistose tumefazioni, aggredendo poi anche il marito, nel frattempo rientrato a casa.

Vox

Soccorsi dal 118, i due anziani sono stati ricoverati in ospedale. Un agente, per bloccare la bestia africana, si è procurato una ferita alla spalla.

Il SENEGALESE, su disposizione della Procura di Castrovillari, è stato quindi arrestato e portato in carcere.

DAL GIORNALE LOCALE:

Ieri sera la Polizia di Stato di Corigliano Rossano ha tratto in arresto – in flagranza di reato – un cittadino senegalese di anni 23, per il reato di violenza sessuale, lesioni personali, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

Intorno alle 20, una donna residente fuori regione ha telefonato al Commissariato di Corigliano Rossano, chiedendo l’intervento della Polizia di Stato, poiché, avendo provato a mettersi in contatto telefonico con il padre, lo stesso non riusciva a parlare. La donna si è subito allarmata poiché mentre era al telefono con il genitore sentiva in sottofondo soltanto grida strazianti.

Individuata l’abitazione, su indicazione della donna, l’operatore della sala operativa ha inviato una volante presso l’abitazione segnalata: una villetta posta fuori dal centro abitato. All’esterno vi era il padre della ragazza che andava incontro ai poliziotti e, in evidente stato di shock, con visibili tracce di sangue sul corpo, riferiva che all’interno della sua abitazione vi era un giovane che stava massacrando di botte la moglie nel tentativo di violentarla.

Gli agenti, entrati all’interno dell’abitazione, hanno raggiunto il piano superiore, da dove provenivano le urla della donna. Qui hanno trovato il senegalese completamente nudo, che cercava di accedere all’interno della stanza in cui aveva trovato riparo la vittima. Alla vista degli agenti, l’uomo ha cercato di scappare ma è stato bloccato. La donna ha raccontato ai poliziotti di avere subito violenze dallo stesso, il quale pochi minuti prima, aveva bussato alla sua porta. Pensando fosse il marito, che era uscito pochi minuti prima, la donna gli aveva aperto ma, appena varcata la soglia, l’uomo si era denudato pretendendo un rapporto sessuale. Al suo netto rifiuto l’ha più volte colpita violentemente in viso, sulla testa ed in varie parti del corpo, provocandole vistose tumefazioni. Soltanto l’arrivo del marito, nei confronti del quale l’uomo si era avventato colpendolo ripetutamente, ha evitato il peggio.

La Polizia Scientifica ha effettuato i rilievi del caso sulla scena del crimine, procedendo alla repertazione delle tracce biologiche, finalizzate a ricostruire fedelmente la dinamica dei fatti. La coppia di anziani è stata ricoverata presso l’ospedale di Rossano a causa delle lesioni subite. Anche un agente intervenuto nel tentativo di bloccare l’aggressore, ha riportato una contusione a una spalla. Il senegalese, tratto in arresto su disposizione della Procura della Repubblica di Castrovillari, è stato associato presso la Casa circondariale di Castrovillari. L’attività di indagine si è svolta in stretta sinergia tra il Commissariato di P. S. di Corigliano Rossano ed il procuratore della Repubblica di Castrovillari, Alessandro D’Alessio.

AFRICANO IRROMPE IN CASA PER STUPRARE ANZIANA




3 pensieri su “AFRICANO IRROMPE IN CASA PER STUPRARE ANZIANA, MASSACRA MARITO CHE LA DIFENDE”

  1. Cari amici di Vox, evito di scrivere quello che penso ma lo sapete.
    Non x paura ma la censura scatterebbe subito.
    Vi voglio bene.

I commenti sono chiusi.