Sciacalli immigrati da tutta Italia in Emilia Romagna per razziare case alluvionate: altri fermati

Vox
Condividi!

Che poi neanche li arrestano: li ‘denunciano’ quando, invece, andrebbero giustiziati sul posto.

Come scritto stamani:

Sciacalli in tutte le zone colpite, arrestati immigrati: rubano anche il cibo agli sfollati

Vox

Immigrati sciacalli stanno convergendo in Emilia Romagna da tutta Italia per razziare le case evacuate. Molto, probabilmente, saranno già in zona nei centri accoglienza riempiti dalla Meloni.

Ancora un episodio di sciacallaggio in provincia, dopo il furto avvenuto domenica mattina a Fornace Zarattini. Nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Ravenna, nella serata di domenica, i militari hanno proceduto a denunciare alla Procura della Repubblica di Ravenna tre persone straniere (due uomini, di cui un minorenne, e una donna), con l’accusa di tentata rapina impropria. Verso le ore 18, le tre persone sono state notate dal proprietario di un’abitazione di Castel Bolognese, gravemente danneggiata dall’alluvione, intento in operazioni di pulizie e ripristino, allontanarsi dopo che si sarebbero impossessate di alcuni oggetti domestici momentaneamente accantonati all’esterno dell’immobile. La vittima, prontamente era riuscito ad afferrare uno dei criminali dopo che, intimatogli di fermarsi, questo si stava dando alla fuga, assieme ai suoi complici. Tuttavia, l’uomo si sarebbe divincolato reagendo con violenza, allontanandosi repentinamente, e facendo perdere le proprie tracce assieme agli altri. Le immediate ricerche intraprese dai Carabinieri, avvisate dalla vittima, hanno permesso, nel corso della stessa serata, di rintracciare nell’ambito di quell’abitato i presunti autori che, dopo le formalità di rito, essendo ormai trascorsa la flagranza di reato, sono stati denunciati a piede libero.

I Carabinieri, al fine di frenare il ripudiante fenomeno dei furti, in un particolare contesto di difficoltà e sofferenza, invitano i cittadini a collaborare con le Forze dell’Ordine, segnalando prontamente al numero unico di emergenza 112 eventuali avvistamenti di persone o mezzi sospetti presenti sul territorio, affinché si possa procedere al loro tempestivo controllo o intervenire per impedire trafugamenti in atto. In particolare, invitano la popolazione a diffidare di persone che con stratagemmi vari chiedono di entrare all’interno di abitazioni o richiedono denaro per i più svariati motivi, riferendo con le medesime modalità tali circostanze agli organi di Polizia, per le opportune verifiche. Tutte le forze dell’Arma dei Carabinieri presenti sul territorio oltre ad assistere la popolazione, sono impegnate in specifici servizi, finalizzati a prevenire ulteriori episodi di “sciacallaggio”.

Sciacalli immigrati in Emilia Romagna: altri fermati