Rom a caccia di vittime per Milano: “Non possiamo sgomberarli” – VIDEO

Vox
Condividi!

Altre rom, stavolta ‘bulgare’, arrestate a Milano per borseggio. Tanto poi vengono subito scarcerate.

La tecnica è consolidata: le borseggiatrici si fingono turiste e iniziano a muoversi tra i passanti che affollano i negozi della Galleria e delle altre arterie commerciali che partono da piazza Duomo; appena individuano la vittima, si accodano e la derubano. Lo schema si è ripetuto per l’ennesima volta alle 17 di ieri sotto l’Ottagono, ma gli agenti della Mobile hanno assistito alla scena in diretta e hanno arrestato due ladre di 21 e 24 anni, entrambe bulgare e con diversi precedenti specifici alle spalle.

Il raid Gli investigatori dell’Antiborseggio della sezione “Contrasto al crimine diffuso”, coordinati dal dirigente Marco Calì e dal funzionario Michele Scarola, hanno notato le due donne, riconoscendone una già ammanettata lo scorso anno, e hanno deciso di seguirne gli spostamenti continui dentro e fuori dagli esercizi commerciali.

Dopo qualche minuto, si sono accodate a una cinquantaquattrenne irlandese, in vacanza in città con la figlia: la ventiquattrenne si è messa di fianco per coprire i movimenti della complice più giovane, che ha aperto la borsa della donna e ha sfilato il portafogli. Le due sono state bloccate in via Pellico mentre si stavano dividendo i 90 euro di bottino. L’irlandese non si era accorta del furto: è stata contattata al telefono dai poliziotti e si è recata in Questura per sporgere denuncia e riavere i soldi rubati.

Vox

Borseggiatrici rom a caccia per Milano

L’ingresso di Romania e Bulgaria è stato un grande dono per l’Italia. Dobbiamo per questo ringraziare politici di sinistra e destra che hanno appoggiato questo ingresso per servire gli interessi geopolitici degli Usa. Come, del resto, continuano a fare oggi.

Arrestare questa feccia serve a nulla. Perché il problema si risolva deve essere eliminato alla radice: