Migranti hanno licenza di uccidere poliziotti italiani – VIDEO

Vox
Condividi!
Vox

Ne abbiamo parlato. Basta che trovino uno psichiatra che dice sono un po’ matti e incapaci di intendere. Come questo spacciatore arrivato coi ricongiungimenti familiari:




3 pensieri su “Migranti hanno licenza di uccidere poliziotti italiani – VIDEO”

  1. quando in un covo di leghisti come questo
    nessuno parla del fatto che nel 2019, con il governo Lega-M5S,
    furono azzerati gli sbarchi
    e oggi con il governo Lega-FdI, sono aumentati per 4 volte
    scusate ma quali altre risposte stiamo cercando?

    Abbiamo gia in tipografia i manifesti, come quello del 1941, in cui stavolta c’e scritto:
    Sterminio dei leghisti, fine di tutti i problemi.

    pbs.twimg.com/media/FpB2cUiWABMOMVr?format=jpg&name=medium

  2. Sempre, SE-M-PRE !!!! C’è un commento che il carogna qua non vada ad incolpare o a far proseliti contro i leghisti?
    “Per carità , meritano tutto lo sdegno possibile” ma un commento che sia uno senza vaneggiare del cancro leghista?
    “Lo diversamente cololato “armato con doppia arma ha comunque mietuto vittime, avrei professato piu dolore se l’orsa jj4 avesse perso un unghia. Come posso avere compassione di gente che manganella persino chi protesta contro leggi che opprimono anche loro?!Sono servi dei servi , gli basta una banconota in busta paga e questi sprangano la povera gente che ha tutto il diritto di tentare una qualche forma di sortita contro queste stesse leggi miserabili ,difese in primis da loro, che imprigionano loro e la loro prole… Ci fosse 1 volta che abbia visto questi SERVI agire da difensori del popolo che hanno giurato di difendere.

    1. chi ambisce al posto in polizia o nelle forze dell’ordine
      sono strutture mentali di destra,
      della serie
      forti coi deboli e servi dei forti

      Se vogliamo conoscere la loro struttura mentale, possiamo rifarci ad un scritto illuminante di Ennio Flaiano, tratto dal Diario degli errori, 1976

      **********
      Il fascismo è lirico, gerontofobo, teppista se occorre, stupido sempre, ma alacre, plagiatore, manierista.
      Non ama la natura, perché identifica la natura nella vita di campagna, cioè nella vita dei servi;
      Ma è cafone, cioè ha le spocchie del servo arricchito.

      Odia gli animali, non ha senso dell’arte, non ama la solitudine, né rispetta il vicino, il quale d’altronde non rispetta lui.

      Non ama l’amore, ma il possesso.
      Non ha senso religioso, ma vede nella religione il baluardo per impedire agli altri l’ascesa al potere.
      Intimamente crede in Dio, ma come ente col quale ha stabilito un concordato, do ut des “io do affinché tu dia”.

      È superstizioso, vuol essere libero di fare quel che gli pare, specialmente se a danno o a fastidio degli altri.

I commenti sono chiusi.