Ragazzino frustato dai minori non accompagnati sbarcati a Genova dalla Meloni

Vox
Condividi!

L’accoglienza diffusa di Piantedosi funziona. A Genova i minori che sbarcano e che la Meloni diffonde su tutto il territorio continuano a stuprare, picchiare e rapinare:

Minori sbarcati da ONG a Genova: “Escono dagli hotel per rapinare e stuprare”

Ennesimo episodio di violenza ieri pomeriggio ai giardini della Fiumara diventati uno dei principali punti di ritrovo dei tanti minori non accompagnati che sono ospitati dalle comunità di accoglienza sparse in tutta la città a spese dei contribuenti.

E sono tutti minori stranieri i protagonisti di quest’episodio.

Vox

Un 16enne ha raccontato agli agenti che poco prima era stato circondato da alcuni immigranti ospiti di comunità per minori: uno lo ha preso alle spalle, un altro gli ha sfilato il telefono dalla tasca e nel frattempo ha rotto una bottiglia minacciandolo. Un altro ancora si è sfilato la cintura per frustarlo, colpendolo a un braccio .

Alla vista delle guardie giurate che si stavano avvicinando i quattro hanno mollato il cellulare e sono fuggiti in stazione non senza la minaccia: “Il cellulare te lo rubo domani e ti picchio”.

I poliziotti, grazie alla descrizione fornita dalla giovane vittima, hanno diramato le ricerche è tre di loro sono stati fermati dalle volani appena fuori dalla stazione di Brignole e due di loro stati denunciati a piede libero per rapina in concorso.

Ragazzino minacciato con un coccio di bottiglia e picchiato con una cintura per un cellulare




2 pensieri su “Ragazzino frustato dai minori non accompagnati sbarcati a Genova dalla Meloni”

  1. SPORCHI MUSSULMANI AFRICANI DI MERDA!!!GIU’ LE ZAMPE DAI NOSTRI FIGLI LURIDI BASTARDI INFERIORI VIGLIACCHI PORCO ALLAH!!!NASCESTE MORTI PUTTANE LE MULE CHE VI PARTORISCONO!TROVERETE PANE X I VOSTRI DENTI MARCI!

I commenti sono chiusi.