Cozzolino arrestato, PD ha venduto Italia al Qatar in cambio di soldi e cravatte

Vox
Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA
Vox

I rapporti con l’ambasciatore marocchino in Polonia, dove si sarebbe recato un anno fa, ma anche una serie di interventi in Parlamento europeo per favorire gli interessi marocchini nella più alta assemblea europea. Un’azione politica svolta da Andrea Cozzolino, a stretto contatto con l’ambasciatore marocco a Varsavia, ma anche e soprattutto in forza del rapporto con soggetti del calibro di Antonio Panzeri e Francesco Giorgi. Sono queste le accuse che hanno spinto gli inquirenti belgi ad arrestare Andrea Cozzolino, europarlamentare al secondo mandato, da sempre leader dem in Campania. Nei suoi confronti le accuse dei suoi due ex staffisti, arrestati due mesi fa; ma anche una intercettazione telefonica nella quale Giorgi e Panzeri parlano esplicitamente «della necessità di spingere Cozzolino a favorire gli interessi del Marocco in Parlamento europeo». In cambio di cosa? Cravatte, vestiti (ricevuti come gesto di cortesia in Polonia) ma anche cifre di soldi non precisati («alcune decine di migliaia di euro»).




Un pensiero su “Cozzolino arrestato, PD ha venduto Italia al Qatar in cambio di soldi e cravatte”

  1. Cozzollino e’ il tipico balilla travestito da uomo di sinistra.
    Basta guardarlo in faccia.

    Capite che questi scandali, sono solo teatri, poiché tutto l’apparato giustizia e’ una solo una paraculata per mentecatti leghisti.

    Questo lo hanno capito anche i piu ritardati,
    dopo tutto quello che ha fatto, poco mesi fa
    la corte suprema in merito alla obbligatorietà dei vaccini, (cioe terapie geniche coperte da segreto militare).

    Se la giustizia fosse qualcosa di serio
    i primi a mettere in carcere, sarebbero gli esponenti delle forze politiche di destra, da sempre intrallazzati con la mafie e con questa deportazione di nazisti abbronzati.

    E non c’e bisogno di arrivare ad Alemanno e Mafia capitale,
    perché pochi mesi fa, la Meloni (esponente al vertice di Fratelli di Ndrangheta), ha candidato per la regione lazio, un grosso importatore di eroina dalla Nigeria.

    Poi questi questi rattusi, con un neurone sul lato destro del cranio, sono gli stessi che si oppongono alla legalizzazione della Marijuana, lasciando in disperazione i malati di sclerosi multipla ed oncologici.

    Soluzione finale:
    STERMINIO

I commenti sono chiusi.