Prima alla Scala: l’oligarchia sfida l’ira del popolo

Vox
Condividi!

Poi non vi lamentate se Archimede da Siracusa vi manda le lettere minatorie. Il Paese soffre, la povertà avanza, i clandestini sbarcano, i marocchini fanno quel che cazzo vogliono e voi, tutti schierati, a godervi i lussi dell’oligarchia.

L’opera è bellissima, ma nulla ha a che vedere con la prima alla Scala che è solo lo sfoggio pacchiano della vostra alterigia oligarchica.

Vox

Non è un caso gli applausi scroscianti della massa di cleptocrati presenti. Mattarella è il loro referente. Il garante del loro parassitismo economico, sociale e politico.

Meloni non doveva prestarsi.




4 pensieri su “Prima alla Scala: l’oligarchia sfida l’ira del popolo”

  1. Possiate frantumarvi i femori in quel cesso barocco e vi crolli addosso in fiamme, verremo in massa a piscuarvi sopra!(dopo che siete carbonizzati).

    1. Finora sono riusciti con gli stampaggi illimitati ad evitare il fallimento del sistema finanziario, ma quest’anno con le scelte scriteriate anti russe imposte dal NWO, senza energia sufficiente ed a costi bassi, si sono tagliati le gambe da soli. Bolle che stanno per esplodere ce ne sono ovunque, non a caso in Cina i media parlano delle misure anticovid, in realtà sono crollate due banche con conseguente congelamento dei conti bancari, l’esercito non basta a contenere la reazione del popolo, ma i politicanti non se ne rendono conto, figuriamoci in Italia dove sono solo dei poveri servi.

I commenti sono chiusi.