🚨ONG STRANIERE CON 300 A BORDO: CONSEGNA SCAFISTI IN LIBIA

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dopo alcune settimane di pausa, tornano in attività le navi ong. E ricominciano a partire i gommoni carichi di clandestini fino al loro ritorno totalmente assenti.

Geo Barents e Humanity 1 hanno preso a bordo complessivamente 267 clandestini che si trovavano su imbarcazioni davanti alla Libia tra ieri ed oggi.

All’operazione della seconda nave ha partecipato anche il veliero Louise Michel che ha assistito i clandestini prima dell’arrivo della più attrezzata Humanity 1. Nel corso dell’intervento è giunta anche una motovedetta libica a cui le navi negriere hanno rubato il carico.

Le due navi sono state coinvolte nel braccio di ferro con il Governo per l’approdo a Catania. Poi hanno scaricato con l’intervento degli stregoni dell’Asl locale.

Vox

Al momento rimangono nella stessa zona in attesa di altre consegne: non li portano in Italia fino a che non sono a pieno carico, altrimenti non conviene economicamente.

La totale incapacità del governo italiano di impedire a queste navi di gironzolare per il Mediterraneo è inconcepibile. Due di queste si sono rifornite come nulla fosse in porti italiani e in porti italiani hanno potuto cambiare equipaggio senza che lo Stato italiano muovesse un fottuto dito.

Un’altra ha fatto lo stesso in un porto tunisino. Dove, però, non tornerà col carico di immigrati, perché non rientra nel pacchetto.

Forse, prima di un decreto per i rave, sarebbe stato più urgente un decreto contro le ong. Ma la Meloni “chiama l’Europa”, povera grulla.

Tra pochi giorni queste navi saranno, cariche di clandestini, davanti ai porti italiani. E gli psicologi di qualche asl li faranno scendere. E’ una presa in giro.




2 pensieri su “🚨ONG STRANIERE CON 300 A BORDO: CONSEGNA SCAFISTI IN LIBIA”

  1. le inchieste “taxi del mare”
    i grillini le urlano dal medioevo

    Si sa benissimo che queste ONG sono delle organizzazioni paramilitari, che effettuano una sorta di servizio di frontiera.

    I gommoni enormi (dei quali non si conosce mai lo scafista)
    si fermano a delle determinate coordinate
    e poi li caricano a bordo delle navi, per portarli in Italia.

    Gli operatori che lavorano su queste navi, sono una sorta di mercenari, presi dalla curva nord degli ultras.
    Non ci sarebbe tanto da meravigliarsi, se fanno parte di Forza Nuova o Casa Paunds, come quelli che mandano in Ucraina.

    youtu.be/BH94Uk25LMw?t=1030

I commenti sono chiusi.