Rimini, femministe hanno tentato di farsi molestare da Alpini: “Provochiamoli”

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Non content* della grossa figura di merda fatta nei giorni dell’adunata a Rimini, in cui l’associazione aveva millantato decine di denunce poi rivelatesi tutte fasulle:

A Rimini alpini innocenti. Lo stupratore era africano

Vox

Ora hanno raccolto sedicenti segnalazioni – che a differenza delle denunce non possono essere controllate, in un sito web che è un chiaro esempio di diffamazione contro gli Alpini.

Non solo. Diverse di queste ‘denunce’ si contraddistinguono per essere tentativi di provocare reazioni da registrare e poi diffondere. Sembra quasi che le sedicenti vittime si lamentino per non essere state molestate dagli Alpini nonostante le provocazioni.

Ad esempio:

Mi è riuccesso ben due volte stasera, una in centro dove un gruppo di alpini hanno iniziato a urlarmi “ei bella”, poi hanno iniziato a fischiarmi in coro e alla fine come se non bastasse hanno iniziato a urlarmi ” Bau bau”, ho accelerato il passo sia dalla rabbia sia dalla vergogna che provavo. La seconda volta al parco briolini sotto casa mia, sono andata apposta con la telecamera accesa per vedere se riuccedeva e immortalarlo, e stranamente è successo. Due uomini in una tenda mi hanno chiamata due volte, una a bassa voce l’altra alzandola. Mi sono girata sono andata da loro è mi son fatta prendere dalla rabbia per l’ingiustizia che provavo. Hanno iniziato a dirmi “vai via” E magicamente come si è avvicinato il mio ragazzo apposta hanno cambiato subito i toni. Ho registrato tutto. So che solo il saluto è “poco” rispetto ad altri atteggiamenti, ma perché mi devono salutare se non mi conoscono, qual è lo scopo di insistere? Sono troppo piena di rabbia. Per avere testimonianze più forti volevo proporvi (con chi se la sente) di andare in giro in centro apposta con le camere accese o registratore per immortalare questi comportamenti.




3 pensieri su “Rimini, femministe hanno tentato di farsi molestare da Alpini: “Provochiamoli””

I commenti sono chiusi.