Soumahoro: 65 milioni per accogliere africani e 500mila per ucraini

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dopo il fruttuoso business legato ai richiedenti asilo e agli altri migranti giunti dall’Africa (con un incasso di 62 milioni di euro , dichiarati dalla stessa Mukamitsindo al Viminale):

Soumahoro si sono arricchiti con l’accoglienza: alle loro coop 62milioni di euro

La coop Karibu e il Consorzio Aid si sono lanciate in quello legato agli ucraini:

L’ultimo regalo del Pd alla coop dei Soumahoro 5 mesi fa: mezzo milione per accogliere gli ucraini

Vox

Del resto la Karibu ha una lunga esperienza sul campo. Avendo iniziato l’attività oltre venti anni fa a Sezze. Allargandosi poi agli altri centri della zona. Fino a sbarcare a Latina, la seconda città del Lazio. Non a caso durante l’amministrazione del sindaco di sinistra, Damiano Coletta.

Affari crescenti.

L’ultima notizia, al vaglio della Procura della città pontina, riguarda la somma esorbitante di 557mila euro versate alle cooperative dei familiari di Soumahoro dalla Regione Lazio guidata da Zingaretti. Nel dettaglio la Karibu ha ottenuto 259mila euro. ‘Causale’: “La capillare accoglienza dei rifugiati ucraini e l’inclusione socio-lavorativa”. Al Consorzio Aid, invece, sono andati 298mila euro. In questo caso per i “bisogni degli ucraini per il sostegno socio-lavorativo”.

Un vero toccasana per le casse delle due ‘imprese’. I progetti – ricostruisce Panorama – sono due Icarus. A Karibu la Regione Lazio ha affidato anche il progetto Perla per la somma di 80mila euro.




2 pensieri su “Soumahoro: 65 milioni per accogliere africani e 500mila per ucraini”

  1. i ricchi che organizzano e pianificano questa islamizzazione dell’occidente,
    con 65 milioni di euro,
    ci fanno ben che vada una vacanza.

I commenti sono chiusi.