AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Spacciatori liberi, 8 italiani condannati a 2 mesi per ‘saluto romano’ a funerale 🤡

Vox
Condividi!

La Corte d’Appello di Milano ha ribaltato la sentenza di assoluzione di primo grado e ha condannato tutti gli 8 imputati a due mesi di reclusione e a 200 euro di multa ciascuno con l’accusa di “manifestazione fascista”, ossia una violazione della famigerata psicolegge Mancino, per saluti romani alla commemorazione nel 2016 dello studente Sergio Ramelli e dell’avvocato Enrico Pedenovi, uccisi negli anni ’70 da estremisti di sinistra.

VERIFICA LA NOTIZIA
I giudici della quarta sezione penale della Corte, presieduti da tal Emanuela Corbetta, hanno accolto il ricorso presentato dall’ex pm milanese, ora Procuratore a Sondrio, Piero Basilone che aveva chiesto al Tribunale condanne fino a 5 mesi.

Tra le persone condannate ci sono Stefano del Miglio, uno dei leader di Lealtà e Azione e Duilio Canu, attualmente presidente del Movimento Nazionale – La Rete dei Patrioti.

Vox

Entro 90 giorni verranno depositate le motivazioni, dopo di che il ricorso in Cassazione delle difese contro la sentenza di stamane.

E’ incredibile che la ‘giustizia’ italiana perda anni di tempo per processare chi fa un saluto. Intanto gli spacciatori se la spassano. Abbiamo una magistratura ideologicamente corrotta alla quale è stata data un’arma di distruzione di massa, la famigerata Mancino, e la sua impropriamente.

Vediamo se questo governo avrà il coraggio di fare quello che la Lega voleva fare la scorsa legislatura e non fece perché bloccata dal M5s: abrogare la psicolegge Mancino.

In un Paese libero e democratico ognuno saluta come vuole: pugno chiuso, saluto romano o qualunque altra cosa. E ognuno dice e scrive quello che vuole. La tua libertà di parola non può dipendere da alcuna legge e da alcun magistrato.




Un pensiero su “Spacciatori liberi, 8 italiani condannati a 2 mesi per ‘saluto romano’ a funerale 🤡”

  1. grazie VOX almeno tu difendi la nostra libera possibilità di pensiero!
    e non solo la nostra, pure di quelli cerebrolesi alla caronte.
    Qui anche a loro è garantita la possibilità di esprimere le proprie opinioni, anche se queste spesso rasentano l’idiozia

I commenti sono chiusi.