AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Soumahoro, Mieli: “E’ tutta colpa del razzismo” 🤡

Vox
Condividi!

Caso Soumahoro, Paolo Mieli: “C’è una stortura italiana, appena un nero si affaccia in politica scattano gli esami. Accanimento razzista? Scatta automaticamente, è una cosa parente dell’antisemitismo”.

Vox

Il razzismo, Mieli, è pensare che sia normale che un nero faccia politica in Italia. Volete imporre al popolo italiano una sostituzione etnica, quando in casa vostra vige una separazione razziale che in Alabama si sognavano.




8 pensieri su “Soumahoro, Mieli: “E’ tutta colpa del razzismo” 🤡”

  1. Sta già iniziando il reflusso. Alla fine se la caverà con poco, grazie alle prese di posizioni ‘antirazziste’, ed i giudici non oseranno andare troppo pesanti.
    Un domani, non si sa. In Africa ed altre realtà è molto comune si presentino boss con squadre di picchiatori, virtuali e non, pronti a tacitare ogni critica o opposizione.
    Se non facciamo qualcosa, caro Mieli, questo sarà il futuro d’Italia e di tutti i paesi occidentali.
    Già oggi la vita quotidiana è diventata molto più pericolosa, inutile nascondersi dietro un dito, Mieli, è così, la cronaca parla da sola, ma lo so, poi certi prefetti o ministri o poliziotti d’alto borgo si peritano di darci nude cifre secondo cui ogni anno i crimini diminuiscono, l’Italia, secondo loro, non è mai stata così sicura.
    Strano. Negli anni sessanta-settanta-ottanta, era raro sentire che i ragazzi non potessero uscire la sera senza essere picchiati e rapinati. Che le donne hanno timore di uscire da sole la sera. Ma ormai solo in gruppo. Certo, c’è il femminicidio e la violenza sulle donne.
    Lo vada a dire alle ragazze e donne che non prendono più treni da sole. Intendo una SOLA, non un gruppo. Quante ce ne sono? E quante lo farebbero?
    Sta andando tutto in rovina, e sembra siamo rassegnati. Eh, ormai è così. Chi può scappa dalle grandi città e si compra la villetta in periferia ancora non contaminate. Chi non può si attacca, e chi nei centri deve comunque andarci per lavoro, cerca di fuggire il prima possibile appena completato il proprio orario.
    Davvero magnifico.

Lascia un commento