AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Nuovo italiano obbliga moglie al burqa e la pesta a sangue

Vox
Condividi!

I ricongiungimenti familiari sono un crimine contro il nostro futuro perché stabilizzano la presenza di forze ostili sul nostro territorio. L’immigrazione per lavoro è una cosa diversa da quella attuale, che è immigrazione di ripopolamento: per uno che lavora, ce ne sono 3 che vivono di sussidi. Arrivano le mogli, i figli, i genitori a prendere la pensione sociale, i fratelli e poi le mogli dei fratelli, i figli dei fratelli, i genitori delle mogli dei fratelli e così all’infinito.

Questo governo deve abrogare i ricongiungimenti familiari o, almeno, renderli una eccezione molto complessa.

La giovane moglie, sua connazionale, lo aveva raggiunto giusto a fine giugno per un ricongiungimento familiare nella casa di lui a Bentivoglio, nel Bolognese. Ma da subito l’uomo avrebbe iniziato a maltrattarla sia fisicamente che psicologicamente con l’obbiettivo di farle indossare il burqa, di impedirle di uscire di casa e di inibirle la frequentazione di una scuola italiana.
Accuse in ragione delle quali un operaio 31enne di origine pachistana con cittadinanza italiana, è stato indagato a piede libero per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.
L’uomo, difeso d’ufficio dall’avvocato Maria Teresa Bianco, è stato convocato per essere interrogato su delega del Pm Marco Imperato. Secondo quanto finora contestato al 31enne, per indurre la moglie a vestire il burqa, al culmine di litigi sarebbe ricorso a più riprese a schiaffi, spinte e calci arrivando a insultarla, ma soprattutto a minacciarla sia di farle del male che di ammazzarla. In particolare l’11 agosto scorso – ultimo episodio contestato prima della denuncia – in seguito alla richiesta di lei di potere frequentare una scuola italiana, l’uomo avrebbe reagito scaraventandola con forza contro il muro e provocandole così lesioni sparse tra volto e arti per una prognosi iniziale di sette giorni.

Vox

Obbliga la moglie al burqa e la picchia

Regaliamo la cittadinanza italiana ai pakistani che, poi, ovviamente rimangono pakistani. Anche questo reato, statisticamente, sarà un crimine ‘italiano’.




2 pensieri su “Nuovo italiano obbliga moglie al burqa e la pesta a sangue”

  1. Bentivoglio è a 25 km da casa mia 😠, ma ovviamente al PD piace gente così e poi vanno in televisione a dire che l’attuale governo non ha fatto nulla per la sanità, quando loro ( non faccio il nome) mettono i medici a tempo nel reparto di maternità.

I commenti sono chiusi.