AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Soumahoro, collega accusa: “Migranti come in un canile”

Vox
Condividi!

Nessuno meglio delle élite africane sa schiavizzare gli africani. Ricordate: la tratta degli schiavi era un affare tra re locali che vendevano e intermediari ‘fenici’ che compravano e poi rivendevano sul mercato europeo e americano.




4 pensieri su “Soumahoro, collega accusa: “Migranti come in un canile””

  1. @Vox
    Si invita a modificare quanto segue:
    I fenici sono stati sconfitti dai romani
    Semmai sono stati i berberi di mali e marocco e i tuareg sudanesi a portare i negri in tutto il mondo arabo dal 7° secolo in avanti.
    Negli stati americani, i regnanti africani stessi ( degli attuali nigeria, costa d’avorio, senegal, ghana e angola ) vendevano dietro baratto di armi da fuoco, alcool, manufatti in vetro e pietre preziose interi villaggi.
    Quindi i fenici, al netto delle scorribande nel mediterraneo, non andavano in piena africa nera…

  2. Il fatto che i migranti fossero trattati come cani non lo vedo tutto sto gran problema… Se mai ciò che mi infastidisce è un negro che se ne approfitta in questa maniera, con una sua coop e senza versare le tasse

I commenti sono chiusi.