Boldrini premiò la suocera di Soumahoro per i suoi affari con l’accoglienza: arrivano gli ispettori

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dopo l’articolo di Vox:

Soumahoro, la suocera sotto accusa premiata da Boldrini per gli affari con l’accoglienza – FOTO

Oggi anche anche i giornali finanziati dai contribuenti si accorgono che Boldrini ha premiato la suocera di Somaro come “imprenditore migrante dell’anno”. Ovviamente, non dicendo dove l’hanno letto. 🤡

Il ministero delle Imprese e del Made in Italy guidato dal senatore Fdi Adolfo Urso ha deciso di disporre un’ispezione sui presunti casi di sfruttamento di migranti sulle due coop, Karibu e Consorzio Aid, legate a suocera e moglie di Aboubakar Soumahoro, parlamentare di Alleanza Verdi e Sinistra.

Vox

Soumahoro – entrato in Parlamento con gli stivali da lavoro come simbolo delle sue battaglie a favore dei braccianti e contro il caporalato – si è già dichiarato completamente estraneo alla vicenda. Intanto, Marie Therese Mukamitsindo, suocera del deputato di Sinistra, Soumahoro potrebbe presto essere ascoltata dai magistrati con la figlia.

Nel 2018 la signora Mukamitsindo era stata premiata da Laura Boldrini come imprenditrice straniera dell’anno, e la coop Karibu andava alla grande, passando in due anni da 50 a 150 dipendenti. Si fa vedere in quel periodo anche la moglie di Soumahoro, Liliane, che tra l’altro promosse nel 2017 il lancio di «K mare», una linea di costumi e pareo realizzati dai rifugiati ospiti delle loro strutture.

“Fratelli di Italia intende alzare l’attenzione su ogni forma di sfruttamento e violazione dei diritti sui luoghi di lavoro. Andremo avanti per accertare la verità”, plaude all’iniziativa del ministro il deputato di Fratelli d’Italia Massimo Ruspandini. “Si faccia subito chiarezza: è in gioco non solo l’integrità dell’economia italiana ma anche la dignità di queste persone”, fa eco Marta Schifone, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Lavoro della Camera. Aumentano gli indizi di colpevolezza nei confronti dei familiari del deputato Soumahoro, eletto con una formazione politica che a parole predica accoglienza e solidarietà. Bene gli accertamenti in corso della Procura di Latina. Stando a quanto riportato dalle denunce degli immigrati stessi, nella realtà dei fatti le due strutture potrebbero sfruttare il lavoro di disperati arrivati in Italia con ben altre prospettive”.

Noi è dal 2019 che scriviamo che questa africana fa soldi con l’accoglienza.




5 pensieri su “Boldrini premiò la suocera di Soumahoro per i suoi affari con l’accoglienza: arrivano gli ispettori”

  1. la Boldrini e’ una donnaccia
    che non si capisce ancora con quale dinamiche sia stata calata in quelle posizioni di potere, rivestendo finanche la terza carica dello stato.

    Una fascista travestita da comunista.

    Quando il M5S era ancora pulito, lo denunciava platealmente in aula parlamentare

    youtube.com/watch?v=eLYH22sVLtw

      1. beate farneticazioni

        se ad i leghisti, vi dessero un centesimo, per ogni cazzata che sparate,
        sareste piu ricchi di Bossi, Calderoli, Maroni
        con tutti i loro diamanti e lingotti in Africa.

        Purtroppo nessuno vi da nessun centesimo
        loro sono ricchi
        e voi lavorate per un tozzo di pane

I commenti sono chiusi.