Russia, Kirill accusa cabala Occidente: “Aggressione spirituale e culturale”

Vox
Condividi!

Il patriarca Kirill, capo spirituale della Chiesa ortodossa russa, ha accusato l’élite dell’Occidente di aggressione spirituale nei confronti della Russia e di voler ”cancellare la cultura russa”.

“La cultura russa ha da tempo varcato i confini nazionali, diventando parte integrante del patrimonio comune di tutta l’umanità. Purtroppo oggi assistiamo ai tentativi distruttivi compiuti da diversi Paesi occidentali di bandire o escludere la cultura russa”, ha detto Kirill.

Vox

”L’aggressione spirituale e culturale contro il nostro Paese non è nulla di nuovo”, ha aggiunto detto il patriarca rivolgendosi ai fedeli vicino a Peredelkino.

Cirillo, l’aggressione della cabala globalista non è solo contro la cultura russa, è contro la cultura di tutti i paesi bianchi e cristiani. L’obiettivo è il meticciato globale: e la Russia è oggi l’ultimo bastione di resistenza, se cade, cadiamo tutti.




Un pensiero su “Russia, Kirill accusa cabala Occidente: “Aggressione spirituale e culturale””

  1. Assolutamente d’accordo è il NWO massonico stanista, contro la Russia che realmente si oppone alla deriva di questi malati di mente. In occidente in pochi hanno capito la questione, o fingono di non capire per vantaggi propri, ma il globalismo non è fondato sulla realtà, bensì sulla virtualità ed è destinato a fallire.

I commenti sono chiusi.