Sbarcato a Lampedusa da Lamorgese sgozza tre fedeli in chiesa

Vox
Condividi!

Questa mattina, le famiglie delle vittime dell’attacco alla basilica di Notre-Dame de l’Assomption a Nizza hanno reso omaggio ai tre cristiani uccisi due anni fa, il 29 ottobre 2020: decapitati da un clandestino islamico sbarcato a Lampedusa e poi scaricato da Lamorgese sul continente con un foglio di via e un biglietto del treno con cui si è diretto a Nizza.

Vox

Per fare quello che sono venuti a fare:

Il terrorista tunisino sbarcato a Lampedusa rideva di Lamorgese col foglio di via – FOTO

Il 29 ottobre 2020, poche settimane dopo l’assassinio del professor Samuel Paty per mano di studenti islamici, Nizza è stata colpita da un attacco islamico perpetrato all’interno della basilica di Notre-Dame de l’Assomption. Brahim Issaoui, un tunisino di 21 anni, era entrato nell’edificio, armato di coltello, e aveva accoltellato a morte diversi fedeli, tra cui il sagrestano: Nadine Devilliers, 60 anni, Simone Barreto Silva, 41 anni, e Vincent Loquès, 54 anni.

Sbarcato in Italia da Lamorgese era un terrorista islamico: sul barcone col decapitatore di Nizza




2 pensieri su “Sbarcato a Lampedusa da Lamorgese sgozza tre fedeli in chiesa”

  1. L’ultima del Pd: “Potremmo fare segretario il deputato africano Aboubakar Soumahoro”

    Il Partito democratico sogna il «Papa straniero». A corto di leader tra i dem avanza l’ipotesi di affidare la guida…

I commenti sono chiusi.