Africani comprano donne italiane per 6.500 euro

Vox
Condividi!

Immigrazione clandestina e matrimoni finti, 18 arresti. L'intercettazione: “Vieni, hanno una ragazza pronta”.

Come abbiamo scritto altre volte: basta eliminare la possibilità di ottenere la cittadinanza o il permesso di soggiorno per matrimonio. E il problema delle truffe è risolto. Altrimenti quella che oggi è una truffa diverrà un’invasione man mano che gli immigrati prendono la cittadinanza e possono sposarsi facendo arrivare altri come loro.

E anche questo si risolve alla radice tornando allo ius sanguinis integrale.

VERIFICA LA NOTIZIA

Vox

Fino a 6.500 euro in contanti per ottenere il permesso di soggiorno. Grazie alla tecnica ben collaudata dei finti matrimoni con italiani compiacenti. Dopo due anni di investigazioni, oggi i Carabinieri della compagnia di Caserta hanno eseguito 18 misure cautelari. Nelle province di Napoli, Caserta, Bergamo e Milano. Per reati di associazione per delinquere finalizzata a favorire l’illecito ingresso. E l’indebita permanenza nel territorio italiano di stranieri clandestini e irregolari.

Le 18 misure cautelari prevedono 5 persone in carcere, 11 agli arresti domiciliari e 2 obblighi di dimora. Gli arrestati sono 5 di nazionalità marocchina e 13 italiani di cui 12 donne. L’attività investigativa, avviata nel luglio 2019, ha consentito di individuare una “consolidata consorteria”. Che aveva come finalità principale il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Attraverso lo schema del cosiddetto “matrimonio di comodo” tra cittadini italiani compiacenti.

Gli italiani percepivano in cambio della loro disponibilità un corrispettivo in denaro. E i cittadini extracomunitari sborsavano una somma tra i 5.000 e 6.500 euro in contanti. Per poter poi richiedere il rilascio del permesso di soggiorno. L’attività investigativa ha permesso di ricostruire le ramificazioni del sodalizio. E ha localizzato i componenti nei comuni di Napoli, Castel Volturno, Mondragone, San Cipriano d’Aversa e Avezzano. Nel corso dell’attività d’indagine, inoltre, sono stati riscontrati più di quaranta matrimoni fittizi. Ed è stato accertato un volume di affari di quasi duecentomila euro.




4 pensieri su “Africani comprano donne italiane per 6.500 euro”

  1. mano mano che avranno la cittadinanza si fotteranno il lavoro pubblico perché i politici agevoleranno loro per numero di mostriciattoli abortiti e quant’altro.

    1. Se non come popolo non ci si sveglia,ce li ritroveremo come impiegati pubblici,magari tra i più inefficienti e che si prenderanno il lusso di maltrattare il pubblico che non si permetterebbe di obiettare perché si rischierebbe di essere accusati come razzisti.

I commenti sono chiusi.