Africano pesta poliziotti: vogliono scarcerarlo perché matto

Vox
Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Si stanno ristabilendo i due agenti della Polizia di Stato che nei giorni scorsi sono stati aggrediti e picchiati da un 33enne gambiano.

L’uomo, con precedenti, si era dimostrato aggressivo già nel corso dell’attività di controllo dei documenti, avvenuta in via Galvani a Conegliano. Nervosismo che non aveva nascosto, minacciando i due agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza e agitando di fronte a loro una bottiglia rotta.

Il 33enne è stato quindi condotto in commissariato, in via Maggiore Piovesana, dove ha scatenato la propria aggressività e violenza contro i due agenti (un uomo e una donna), ferendoli.

Vox

Il gambiano è stato quindi arrestato e domani lunedì 10 ottobre ci sarà una nuova udienza, questa volta per valutare quelle che sono le sue condizioni psichiatriche.

Un fatto che non è passato inosservato, specialmente agli occhi della segreteria regionale della Fsp Polizia di Stato, che ha espresso la propria solidarietà ai due agenti picchiati.

In particolare la Fsp, in una nota stampa, ha espresso “la propria vicinanza e gli auguri di pronta guarigione agli involontari protagonisti di questo ulteriore deprecabile gesto di violenza e insiste, come fa da anni, quanto purtroppo inutilmente, affinché alle Forze dell’ordine che proteggono la sicurezza di tutti vengano accordate maggiori garanzie e tutele”.

“La sicurezza a parole è sempre in cima alle priorità dei governi – è quanto affermato nella nota da Maurizio Ferrara, segretario regionale della Fsp – che fino a oggi ci hanno amministrato, salvo finire puntualmente e sempre nel dimenticatoio da parte di tutti”.