AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Esige di viaggiare gratis in Italia perché ucraino: testate ai controllori

Vox
Condividi!

Un 19enne ucraino arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato per interruzione di pubblico servizio. Questi sono convinti, a ragione, che per loro è tutto gratis e che oltre a pagare le bollette di Zelenski dobbiamo pagare pure le loro.

Non è il primo episodio, purtroppo, ma si inserisce in un quadro ampissimo fatto di tante situazioni verificatesi nel corso del tempo. Si tratta del fenomeno delle aggressioni sui treni, più volte denunciato dagli operatori del settore, che avevano esposto la situazione di disagio nel ritrovarsi spesso protagonisti di situazioni spiacevoli di violenza da parte dei passeggeri. Stavolta siamo in via Dagnini, a Bologna. Un 19enne di origine ucraina, dopo l’intervento della polizia, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato per interruzione di pubblico servizio. Trovato senza biglietto a bordo di un autobus, ha aggredito i tre controllori di Tper che gli hanno chiesto i documenti per fargli la multa. Uno, in particolare, è stato preso a testate, riportando lesioni guaribili in 10 giorni, mentre i due suoi colleghi hanno avuto prognosi di 6 e 8 giorni.

Vox

Ucraino sale senza biglietto e aggredisce i controllori