AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Vescovo Ventimiglia plaude alla vittoria della destra: «Pd e M5s incompatibili con l’Italia»

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Abbiamo il nostro candidato per il Soglio di Pietro. Non è la prima volta che il vescovo di Ventimiglia prende posizioni pre-Bergogliane e identitarie.

“Con Giorgia Meloni ha vinto l’umanesimo Cristiano”: questo, in estrema sintesi, il pensiero espresso dal Vescovo di Ventimiglia-Sanremo, Mons. Antonio Suetta, in una intervista concessa al quotidiano ‘Libero’, a commento delle ultime elezioni politiche.

Il Vescovo, nell’intervista, ha auspicato soprattutto un Governo stabile “Che possa guidare il paese nelle complicate e pericolose situazioni critiche che si stanno vivendo”.

Vescovo Ventimiglia: «C’è un piano per alterare le identità attraverso immigrazione».

Mons. Suetta, in risposta a una domanda del quotidiano nazionale, ha poi analizzato il voto politico del 25 settembre scorso, spiegando dal punto di vista pastorale, la grande affermazione di Fratelli d’Italia: “Il voto ha fatto emergere la storia dell’Italia, che è segnata da una tradizione di umanesimo cristiano – ha dichiarato – incompatibile con le esasperazioni della cultura di sinistra”.

Vox

Vescovo contro il ddl Zan: “Sovverte la legge di Dio”

Secondo le parole di Suetta “La sinistra ha disertato le vere questioni e necessità della gente, per promuovere anche con violenza politica e propagandistica, pericolose ideologie che, nascondendosi elegantemente dietro presunti diritti umani, sono disumane e portano negatività e cattivi frutti per la società”. Sempre secondo il Vescovo “Anche le formazioni della sinistra più moderata e vicine al mondo cattolico, sono pericolosamente inficiate dal relativismo etico di cui parla il Papa, che sta dilagando nel ‘politicamente corretto’.”

Il Vescovo ha interpretato la vittoria di Fratelli d’Italia e della coalizione di centrodestra “Non un voto di protesta o di alternanza, ma un risveglio di autentica civiltà politica, che può riscoprire una tradizione del nostro popolo, promuovendo nella famiglia e nella scuola i valori autentici su cui fondare la vita dell’uomo e della società”.

Vescovo: “Dico no alla sostituzione etnica degli italiani”

Ovviamente Pd e M5s hanno protestato e invocato quella laicità che dimenticano quando parlano i vescovi accoglioni della Caritas.




2 pensieri su “Vescovo Ventimiglia plaude alla vittoria della destra: «Pd e M5s incompatibili con l’Italia»”

  1. il Primato nazionale
    Offro cento mucche per sposare Giorgia Meloni”: la proposta del “generalissimo” ugandese.

    Francesca Totolo
    Offresi al generale dell’Uganda Muhoozi Kainerugaba 100 mucche italiane per prendersi almeno 10 donne della sinistra.

  2. Mai chiedere sostegno politico a vescovi e papi.
    Ricordiamo cos’è successo a Teodosio I (390, Milano) , a Ludovico il Pio (822, Attigny) e a Enrico IV (1077, Canossa).

I commenti sono chiusi.