AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Fico, ultimo affronto agli italiani da Lampedusa: “Gli sbarchi non sono un problema, fanno parte della nostra vita”

Vox
Condividi!

Il prossimo governo deve eliminare questa stupida celebrazione. Finché i clandestini vedranno dei deficienti vestiti eleganti accompagnati da sedicenti militari esaltare i loro sbarchi piagnucolando perché qualcuno di loro non è arrivato, non si fermeranno. Perché credono alla propaganda e non sanno che gli italiani non vogliono.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il presidente della Camera uscente, Roberto Fico, il sindaco delle Pelagie, Filippo Mannino, e il presidente del comitato 3 ottobre, tal Tareke Bhraine, hanno lasciato cadere in mare aperto, nel punto esatto dove 9 anni fa affondò il barcone carico di clandestini, una corona di fiori in memoria degli invasori mancati:

Oggi i deviati piangono 368 clandestini non sbarcati a Lampedusa

“Oggi ricordiamo qui chi è morto in mare. E ricordiamo quanto la comunità di Lampedusa sia una comunità accogliente e importante per il nostro Paese”, dice il presidente della Camera uscente, il nullafacente Fico:

Vox

Un evasore Fico: la colf in nero e il clandestino

“L’Europa deve fare di più sul fronte dei flussi migratori, bisogna superare il concetto di Paese di primo approdo”, continua il comizio. “E far sì che ci sia una regolamentazione dei flussi da parte di tutta Europa con corridoi umanitari. Con il superamento definitivo della legge Bossi-Fini”. Poi la chicca finale, immancabile. “Deve vincere un’Europa comunità, non un’Europa sul modello Orban, altrimenti i problemi aumentano”.

“I flussi migratori non sono una emergenza, fanno parte della nostra vita e della società in maniera strutturale. Esistevano prima, esistono adesso ed esisteranno dopo. Dunque vanno gestiti perché sono anche una grande opportunità”.

E’ ora che ti levi dai coglioni. Purtroppo dovremo pagarti il reddito di parassitismo, ma almeno non dovremo più ascoltare le cazzate che escono dalla tua bocca.




4 pensieri su “Fico, ultimo affronto agli italiani da Lampedusa: “Gli sbarchi non sono un problema, fanno parte della nostra vita””

I commenti sono chiusi.