AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Elon Musk invita Ucraina alla resa: “Non avete speranze”

Vox
Condividi!

Elos Musk twitta il suo piano di pace, ipotizza referendum in Crimea e Donbass e fa arrabbiare l’Ucraina. Il magnate, che dall’inizio della guerra ha messo a disposizione di Kiev la rete satellitare Starlink, fa discutere con una serie di tweet e sondaggi sul tema della guerra. Per la “pace” tra Ucraina e Russia, il numero 1 di Tesla ipotizza “la ripetizione dei referendum, nelle regioni annesse, sotto la supervisione dell’Onu. La Russia se ne va se questa è la volontà del popolo” oppure “la Crimea formalmente parte della Russia, come è stato sin dal 1873 (fino all’errore di Kruscev”. E ancora “Fornitura di acqua garantita alla Crimea” e “l’Ucraina rimane neutrale”.

Vox

“Questo molto probabilmente sarà il risultato alla fine, è solo questione di quante persone moriranno prima che accada”, aggiunge, evidenziando che “un possibile epilogo del conflitto è una guerra nucleare”.

“La Russia sta attuando una mobilitazione parziale. Si avvia ad una mobilitazione totale se la Crimea è a rischio. Il numero di morti da entrambe le parti sarebbe devastante. La Russia ha una popolazione 3 volte superiore a quella dell’Ucraina, quindi una vittoria dell’Ucraina è improbabile in una guerra totale. Se avete a cuore la gente dell’Ucraina, cercate la pace”, scrive Musk, che propone ai suoi follower un sondaggio. “La volontà delle persone che vivono in Donbass e Crimea dovrebbe essere determinare se” i territori “fanno parte della Russia o dell’Ucraina”?, chiede Musk.




9 pensieri su “Elon Musk invita Ucraina alla resa: “Non avete speranze””

I commenti sono chiusi.