AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Legata al letto e stuprata da tunisino: torturata per 3 giorni

Vox
Condividi!

Si era affacciata alla finestra chiedendo aiuto e un vicino era subito intervenuto, allertando la polizia locale. Quelle ‘quattro mura’ di una palazzina di Castelfranco – era emerso – nascondevano un’agghiacciante verità: una donna era stata sequestrata in casa per tre giorni, legata al letto, malmenata e violentata dal compagno. Ieri l’uomo, un tunisino 50enne è stato rinviato a giudizio con le pesanti accuse di sequestro di persona, violenza sessuale e maltrattamenti. Ora lo straniero affronterà il processo che inizierà davanti al collegio a febbraio. Il tunisino era stato arrestato in flagranza di reato dalla polizia locale di Castelfranco appunto a maggio dello scorso anno, quando gli agenti erano intervenuti in soccorso della donna, trovata con numerose ecchimosi sul corpo e sotto choc. La vittima, sentita dagli inquirenti aveva poi raccontato di essere stata segregata in casa dal compagno per tre lunghi giorni; chiusa in camera e legata al letto. Secondo la testimonianza della vittima l’imputato l’aveva sottoposta a sevizie e violenze, picchiandola e stuprandola. Approfittando di un momento di assenza dello straniero, la vittima, 36 anni, era riuscita a chiedere aiuto affacciandosi alla finestra ed iniziando a gridare. Un vicino, udendo le grida disperate della donna, avevano così allertato le forze dell’ordine. Gli agenti della polizia locale avevano fatto quindi irruzione nell’appartamento, traendo in salvo la vittima e arrestando il compagno. La 36enne era stata poi accompagnata in ospedale e sottoposta alle cure del caso. Ieri l’uomo è stato appunto rinviato a giudizio

Vox

Segregata e stuprata da tunisino




Un pensiero su “Legata al letto e stuprata da tunisino: torturata per 3 giorni”

I commenti sono chiusi.