AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Carabinieri costretti ad abbattere nigeriano col taser

Vox
Condividi!

C’è voluto il taser, questa mattina, per riuscire a neutralizzare un nigeriano che si era scagliato come una furia contro i carabinieri, che cercavano di bloccarlo. Il prologo di prima mattina: un cittadino aveva visto lo straniero gironzolare nel suo giardino: ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine ma nel frattempo l’uomo è scappato a piedi, ma i carabinieri lo hanno individuato e rintracciato un paio d’ore dopo nella vicina Venegono Inferiore. Alla vista dei militari ha dato in escandescenze scagliandosi contro di loro (tre militi sono rimasti lievemente contusi): per riuscire a fermare la sua furia c’è voluta la pistola elettrica, ovvero il taser.

L’extracomunitario è stato quindi trasportato in ospedale, si è presto ripreso ed è stato infine denunciato a piede libero.

Vox

Nigeriano come una furia contro i carabinieri: fermato col taser




2 pensieri su “Carabinieri costretti ad abbattere nigeriano col taser”

  1. anche se lo avessero abbattuto veramente
    uno solo comparato con milioni, significa il nulla

    considerate che dal 2019, ad oggi
    grazie a Salvini ed i leg histi, che fecero cadere il governo
    ne sono arrivati piu di un milione.

    Un milione di oggi, equivalgono a decine di milioni di domani
    perché questi prolificano come conigli
    ed hanno un TFT (tasso di fecondità totale)
    pari a 7-8 quello italiano.
    poiche nella cultura nazista, e’ molto sentito il valore della procreazione.

    1. Proprio per il motivo che queste fetenti scimmie si riproducono alla velocità della luce, conviene muovere il culo con rapide espulsioni di massa, in caso contrario potrebbero aspettarci anni di guerra razziale.
      La sola loro presenza è un gravissimo insulto a tutta la popolazione, che per questo dovrebbero chiedere i danni morali agli assassini che hanno sommerso il paese di merda nera.

I commenti sono chiusi.