AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Africano sbarca e violenta bambina: “E’ pazzo, non può stare in galera”

Vox
Condividi!

Un africano sottrae bambina alla mamma e la bacia in bocca, tenta di violentarla e questa scappa. Ora è difeso da un avvocato a spese nostre e l’ennesima perizia psichiatrica lo dichiarerà pazzo. Sono tutti pazzi, perché hanno un QI che per i nostri parametri è inadeguato. E lo scoprono solo quando delinquono.

Avvicinò una bambina e la baciò in bocca. Fu arrestato per violenza sessuale. Ora scatta la perizia psichiatrica. Il fatto è avvenuto a maggio quando un giovane straniero di 24 anni si aggirava nella zona di via Rossi. Qui ha avvicinato in particolare una bambina di 11 anni che era con delle amichette, l’ha presa e l’ha baciata. La bimba ha avuto la forza di reagire e di scappare. Ha dato l’allarme ai genitori che hanno denunciato tutto contestualmente ai carabinieri.

I militari hanno subito acquisito le testimonianze e la descrizione del ragazzo di colore che aveva compiuto quel gesto choccante, contro la volontà della minorenne. I carabinieri hanno avviato subito le ricerche e poco dopo l’hanno trovato. L’uomo era nella zona della stazione delle corriere, vicino al parco della Resistenza. La descrizione del vestiario e delle fisionomie combaciava, così è stato bloccato e arrestato. Per lui l’accusa è molto grave: violenza sessuale aggravata dal fatto di averla compiuta nei confronti di una minorenne. La bimba e i genitori hanno confermato l’identità dell’aggressore che è finito quindi nel penitenziario di Villa Fastiggi. Il gambiano si era avvalso della facoltà di non rispondere anche per la sua difficoltà a comprendere e parlare italiano. Ieri il giudice ha nominato un interprete e ha conferito incarico al ctu per una perizia psichiatrica che stabilirà se è in grado di affrontare il processo.

Vox

Violenta bambina di 11 anni al parco: richiesta una perizia per il 24enne straniero arrestato

L’indagato è assistito dall’avvocatessa Manuela Iappelli. Il giovane si trova in carcere anche per il fatto che risulta senza fissa dimora e impossibilitato ad avere quindi una residenza per gli arresti domiciliari. Tra l’altro non sarebbe nuovo a episodi del genere perché dal suo fascicolo risulterebbe un fatto simile commesso in Abruzzo, con uno bacio a una 18enne. Fatto per cui era stato arrestato e aveva già rimediato una condanna.

Li vogliamo fuori dai coglioni. O lo fa questo nuovo governo, o dovranno essere presi provvedimenti differenti. Lo Stato italiano ha l’ultima occasione.




5 pensieri su “Africano sbarca e violenta bambina: “E’ pazzo, non può stare in galera””

  1. Dal momento in cui i ne(g)ri hanno un QI medio sottosviluppato è chiaro che non sono in grado di mettere a freno la propria libidine. Ma ovviamente, essendo noi sotto una dittatura liberalprogressista, è una verità che è proibito affermare.

    Esistono anche gli stupratori e i pedofili bianchi, e costoro costituiscono certamente delle mele marce da eliminare. Ma non per questo dobbiamo importarne altri dall’Africa. Viene solo aggravato il problema.

I commenti sono chiusi.