AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Ragazzini italiani massacrati da banda di immigrati

Vox
Condividi!

Violenza a Battipaglia. Tre minorenni sono stati aggrediti e derubati da un gruppo di malviventi stranieri. L’episodio è accaduto in pieno centro, in via Italia, nella tarda serata di sabato. Uno dei ragazzi è stato colpito con pugni e calci ed è rimasto ferito mentre agli altri due ragazzi è stato rubato denaro e un collier di acciaio. Qualche passante è intervenuto cercando di fermare i tre ladri che sono fuggiti senza lasciare tracce. Sull’episodio indagano i carabinieri della compagnia dei carabinieri di Battipaglia, agli ordini del capitano Samuele Bileti, dopo essere stati allertati dai ragazzi aggrediti e derubati. Le tre vittime del gruppo di balordi, che proverrebbero da Eboli, sono state ascoltate dagli investigatori che sono a lavoro per individuare i malviventi. Uno dei minorenni ha riportato ferite e nonostante ha riferito agli investigatori che si sarebbe recato in ospedale per farsi medicare sembra poi non aver raggiunto alcun nosocomio del salernitano.

I carabinieri, in ogni caso sono a lavoro per ricostruire l’episodio e rintracciare i malviventi che avrebbero solo qualche anno in più dei minorenni aggrediti. Gli investigatori stanno verificando se in via Italia le telecamere del circuito di videosorveglianza comunale o quelle posizionate dinanzi i negozi e i bar hanno immortalato le fasi dell’aggressione. I ragazzi aggrediti si sarebbero difesi alla meno peggio schivando i pugni e gli schiaffi dei tre balordi che li hanno circondanti e poi li hanno derubati. I ladri non hanno mirato agli smartphone dei ragazzi ma ai soldi di cui erano in possesso i minorenni e poi hanno strappato dal collo di uno dei ragazzi il collier d’acciaio. Magro il bottino con cui sono fuggiti i malviventi che poi sono riusciti a fuggire svanendo nel nulla. Le vittime hanno denunciato l’episodio ai carabinieri che sperano di chiudere subito il cerchio ed individuare gli aggressori. I ragazzi finiti nel mirino dei balordi, almeno quattro cinque uomini, hanno riferito agli investigatori che si trattava di stranieri residenti ad Eboli. Circostanze che i carabinieri stanno appurando e non è escluso che gli aggressori e le vittime si conoscessero. Dai filmati che potrebbero aver realizzato le telecamere sparse in via Italia si potrebbe giungere alla verità e individuare gli aggressori. L’unica certezza è che i malviventi che hanno messo a segno l’azione criminosa avevano bisogno di denaro e quindi hanno derubato i ragazzi e per questo non è escluso che possa trattarsi di tossicodipendenti che magari hanno rapinato i minorenni per racimolare contante per acquistare stupefacenti.

Vox

da una banda di stranieri