AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Ora sui barconi caricano anche gli handicappati tunisini

Vox
Condividi!

Ovviamente, un Paese normale riporterebbe subito indietro tutti i 12 tunisini, handicappato compreso. Noi dobbiamo pensare ai problemi dei disabili italiani, che prendono pensioni da fame rispetto ai clandestini che vengono piazzati in hotel a 35 euro al giorno.

Invece, finirà anche questo in un hotel e poi si beccherà la pensione a discapito di un italiano.

VERIFICA LA NOTIZIA
Vox

Dodici tunisini, fra cui una donna. un minore e un disabile, sono riusciti ad arrivare quasi a Lampedusa. Ad intercettare il barchino di 6 metri sul quale viaggiavano, a poco meno di 2 miglia da Capo Ponente, sono state le motovedette G125 e Cp324 della Guardia costiera. Il natante, che è stato sequestrato, è partito da Zarzis in Tunisia all’una del 22 settembre.

Dovevano pagarci le pensioni.

Inutile sequestriate i natanti: vanno affondati e i clandestini riportati subito indietro, arrivate prima in Tunisia che a Lampedusa. Ci vuole il blocco navale.




7 pensieri su “Ora sui barconi caricano anche gli handicappati tunisini”

  1. Farsi domande e rispondersi da solo, significa ‘cantarsela e suonarsela da soli’, e assai spesso con raucedine e strumento male accordato.

    1. quindi e’ normale che la lega
      prima ha un boom di consensi,
      poi ha un crack di consensi
      poi ha boom di consensi
      poi ha un altro crack
      poi un altro boom

      questo ha un unica spiegazione
      il suo elettorato, non appartiene alla razza umana.

I commenti sono chiusi.